rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Politica

Costa del Conero, prima disputa tra Silvetti e Picciafuoco. Altra Idea: «Scontro surreale, unica soluzione è AMP»

A dirlo sono Alessio Moglie, Loretta Boni e Francesco Rubini, rispettivamente portavoci e capogruppo di Altra Idea di Città

ANCONA - «Non fa neanche in tempo a partire il Consiglio Comunale che già troviamo la prima disputa tra il Sindaco ed il suo paventato consulente». A dirlo sono Alessio Moglie, Loretta Boni e Francesco Rubini, rispettivamente portavoci e capogruppo di Altra Idea di Città. Il consulente in questione è Riccardo Picciafuoco, Presidente ad interim del Parco del Conero, proprio l’ex carica dell’attuale Sindaco. 

«Picciafuoco - affermano - non ha fatto altro che ribadire per l’ennesima volta la proposta dei Gavitelli per contingentare l’attracco delle barche lungo la costa del Conero. Cosa si aspettava il centro-destra nominandolo come consulente? Ma, al netto di questo surreale scontro tra Silvetti e Picciafuoco, a noi interessa sottolineare come i gavitelli, seppur necessari nell’immediato, sono un pannicello caldo per evitare ancora una volta di affrontare il tema dell’Area Marina Protetta del Conero, unica vera soluzione per una tutela del mare e dei suoi eco sistemi che sia all’altezza del contesto. Ed è proprio sull’AMP che continueremo a misurare centro destra e centro sinistra a partire da un’attività in Consiglio Comunale che sul tema ci vedrà subito all’azione con il deposito di una mozione per l’istituzione dell’AMP».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costa del Conero, prima disputa tra Silvetti e Picciafuoco. Altra Idea: «Scontro surreale, unica soluzione è AMP»

AnconaToday è in caricamento