rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Corruzione in Comune, un intero Centro territoriale chiede maggiore chiarezza

Si legge così in una nota con cui l’intero centro territoriale di partecipazione, che rappresenta Archi e Palombella

“Nelle ultime settimane il comune di Ancona è stato investito da una serie d’indagini che stanno coinvolgendo a vario titolo diversi esponenti dell’amministrazione locale e dipendenti pubblici. Per questa ragione, come membri del Ctp numero 3 e quindi come volontari dell’amministrazione comunale, ci sembra doveroso richiedere chiarezza”.

Si legge così in una nota con cui l’intero centro territoriale di partecipazione, che rappresenta Archi e Palombella, chiede maggiore chiarezza al Comune, investito dal terremoto giudiziario dopo l’inchiesta Ghost Jobs, nella quale è stato arrestato anche un dipendente comunale.

“Il territorio che siamo chiamati a rappresentare è strategico per la crescita della città ed è inserito in un’ampia rete di progetti di riqualificazione che dovrebbero partire già nei prossimi mesi. Vorremmo che venisse chiarito in modo trasparente come vengono impiegati i soldi pubblici degli appalti e subappalti che con il bando periferie, ad esempio, saranno spesi per il rinnovamento della zona degli Archi e della Palombella. Ci proponiamo di essere parte attiva, come previsto dal Regolamento dei Ctp (art. 8 comma 3), di questo importante percorso e lanciamo l’appello affinché tutto venga monitorato nel migliore dei modi per evitare che nuove irregolarità danneggino gravemente la fiducia che i cittadini hanno nei confronti dell’amministrazione e dei suoi rappresentanti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione in Comune, un intero Centro territoriale chiede maggiore chiarezza

AnconaToday è in caricamento