Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Le proposte del Centrodestra: «Mascherine obbligatorie e censimento di anziani soli»

Le idee di Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia verranno presentate in occasione della conferenza dei capigruppo: «Sostegno psicologico gratuito per chi è stato colpito dal lutto»

Foto di repertorio

I partiti di centrodestra Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia presenteranno domani, in occasione della conferenza dei capigruppo, le loro proposte per migliorare la situazione dei cittadini anconetani durante l’emergenza Coronavirus.

«Chiederemo innanzitutto di tornare a far riunire il Consiglio comunale, pur se via web, come fanno già tanti altri Comuni. La principale questione da affrontare a nostro avviso riguarda la dotazione di mascherine protettive per i cittadini che, vista la difficoltà per il singolo di reperirle, vanno acquistate e distribuite gratuitamente. Il Comune di Ancona dovrebbe provvedere a fare accordi con aziende del territorio che producono mascherine in seguito alla riconversione della loro attività e poi distribuirle casa per casa con la collaborazione di Protezione Civile, Croce Rossa e Croce Gialla».  

«Fatto questo, con urgenza, per rafforzare le misure contro gli assembramenti di persone, la Giunta dovrebbe prevedere con apposita ordinanza l'obbligo di indossare la mascherina e i guanti ogni qualvolta si esce di casa per accedere a farmacie, supermercati, esercizi pubblici, uffici postali, banche e ogni luogo chiuso in cui è previsto l'accesso generalizzato di persone in modo da limitare la contaminazione dell'ambiente - aggiungono i partiti di centrodestra -. Un altro aspetto importante poi quello del servizio di sostegno psicologico gratuito per famiglie anconetane che hanno subito un lutto a causa del Covid-19 oltre ad un urgente censimento e sostegno delle persone anziane sole e che hanno bisogno di assistenza. Va organizzata la sanificazione delle strade e dei mezzi Conerobus, oltre alla consegna a domicilio della spesa e dei farmaci, soprattutto per le famiglie in quarantena, a cui va anche garantita la raccolta a casa dei rifiuti, vista la impossibilità, dati i rilievi penali, ad uscire di casa. Bisogna far pressioni sulla Regione per effettuare i tamponi sui parenti contagiati e ai dipendenti comunali che svolgono lavoro al pubblico, così come va ipotizzato l’utilizzo di strutture ricettive private per il distanziamento tra persone contagiate e non della stessa famiglia o per gli anziani ospiti delle strutture comunali, sui cui decessi va fatta la massima chiarezza. Auspichiamo la pronta accoglienza delle nostre proposte e siamo come sempre disponibili a collaborare con chiunque voglia aiutare i nostri concittadini in questo momento così difficile».

CORONAVIRUS, SALGONO A 296 I PAZIENTI DIMESSI O GUARITI 

RAGAZZI DONANO IL MONTEPREMI DEL FANTACALCIO ALL'OSPEDALE 

AGRITURISMI, I MENU' DI PASQUA ARRIVANO A DOMICILIO 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le proposte del Centrodestra: «Mascherine obbligatorie e censimento di anziani soli»

AnconaToday è in caricamento