Democrazia sospesa per 100 giorni: «Ancona amministrata come una provincia della Cina»

Blitz del centrodestra nell'aula consiliare. Occupazione per chiedere il consiglio comunale: «Gestione della città imperialistica»

I consiglieri di opposizione prima del blitz

La gestione dei buoni spesa, lo smaltimento rifiuti della Costa Magica, le soluzioni concrete per rilanciare il commercio, i decessi di Villa Almagià e la mancata consegna delle mascherine agli anconetani. Questioni che Lega-Movimento Nazionale per la Sovranità, Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno sollecitato occupando l’aula consiliare di Palazzo del Popolo. La richiesta, reiterata dopo quelle formali, è stata quella di convocare il prima possibile un consiglio comunale, seppur online, a più di due mesi dall’ultima seduta. Poco dopo le 10 Angelo Eliantonio (FdI), Daniele Berardinelli (Forza Italia), Antonella Andreoli, Maria Grazia De Angelis e Marco Ausili (Lega-MNS) si sono dati appuntamento davanti alla sede del Comune. L’idea originaria era quella di occupare simbolicamente l’ufficio del sindaco. Impossibile, la Mancinelli non c’era e la porta era sbarrata. La protesta si è quindi spostata nell’aula consiliare dove per circa tre ore i consiglieri hanno occupato i posti riservati alla giunta. Tutto è terminato verso le 13,15 quando la sospirata convocazione per l'11 maggio è arrivata tramite canali ufficiali, anticipata dalla rassicurazione in loco del presidente del consiglio comunale Susanna Dini.

Fratelli d’Italia 

«Senza consiglio comunale sono mancate le risposte ai cittadini- ha tuonato Eliantonio- la Mancinelli pensa di governare Ancona come se fosse una provincia cinese, ma in Italia le cose funzionano diversamente. Ci sono organi deputati al confronto per prendere decisioni e questo da 70 giorni non avviene. Abbiamo richiesto un consiglio comunale aperto con le categorie, che oggi diventa assolutamente necessario. Resteremo qui finché non avremo risposte, oggi si interrompe qualunque forma di collaborazione». 

Blitz del centrodestra in Comune, occupata l’aula consiliare | VIDEO

Forza Italia 

«Il confronto democratico è venuto meno, il modo di gestione imperialistico è il sogno della Mancinelli- ha detto Berardinelli- in una commissione ho segnalato all’assessore Capogrossi che secondo noi la cifra per i buoni spesa era inadeguata per far fronte alle richieste, dopo pochi giorni sono state sospese le domande perché mancavano i fondi. Ci sono famiglie con 3 persone che hanno avuto solo 100 euro. Abbiamo scritto al Prefetto, perché secondo noi la gestione dei buoni spesa potrebbe essere stata fatta senza tener conto delle direttive del Governo e forse con usi non proprio corretti- conclude il consigliere- crediamo che la cosa vada seriamente approfondita». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lega- MNS

«Il 29 marzo abbiamo chiesto due commissioni, una ci sarà oggi e l’altra domani ma potevano essere fatte entro 15 giorni come prevede il regolamento» ha detto la De Angelis. «E’ stato calpestato il regolamento comunale in modo inaccettabile, abbiamo diverse proposte e c’è tanto da decidere insieme» ha detto Ausili, che poi ha richiamato l’attenzione sull’impiego della polizia locale: «L’80% degli agenti è stato messo in ferie forzate, ma nell’ottica di questa amministrazione il vigile serve solo a fare le multe e non serve se non c’è da fare cassa. Secondo noi invece gli agenti potevano essere impiegati per la spesa a domicilio e vogliamo che lo siano per la sorveglianza dei parchi quando riapriranno». La Andreoli: «La sindaca ha introdotto il tema dei “pieni poteri” e li ha esercitati tutti. Abbiamo assistito all’imbavagliamento dell’opposizione senza un’interlocuzione pubblica e non c’è stata nessuna offerta alla cittadinanza a parte i buoni spesa, fatti con soldi erogati dal Governo. Insistiamo affinché venga ripristinata la democrazia». 

Fanesi (Pd): «L'occupazione in Comune del centrodestra? Una farsa, vi spiego perché»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Focolaio dopo una festa, Pietralacroce col fiato sospeso: anche il parroco in quarantena

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Bambini positivi, classi intere in quarantena: il virus corre nelle scuole dei piccoli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento