Le Marche vedono una luce, migliora la curva epidemiologica

La pandemia, secondo il governatore marchigiano, ha rimesso al centro anche la necessità di investire su una rete sanitaria territoriale

Francesco Acquaroli

Le Marche sono una delle Regioni con il livello della curva epidemiologica migliore d'Italia. La curva sta decrescendo anche se la situazione resta complessa. Lo conferma il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, nel giorno in cui si tiene un consiglio regionale dedicato proprio alla emergenza Coronavirus.

«La scorsa settimana la curva epidemiologica delle Marche, nonostante un livello altissimo, ha frenato- spiega Acquaroli-. Ora le difficoltà più grandi che riscontriamo riguardano la carenza di personale ed i posti letto di terapia intensiva che non sono stati realizzati in questo lasso di tempo». La pandemia, secondo il governatore marchigiano, ha rimesso al centro anche la necessità di investire su una rete sanitaria territoriale. «Abbiamo problemi legati anche alla mancanza di tamponi e vaccini antinfluenzali. Ci sono una serie di dinamiche legate ad un certo tipo di sistema sanitario di territorio che, in questi anni, é stato smantellato. Oggi invece la crisi pandemica ripropone la necessità di quelle strutture di rete ospedaliera».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento