Guanti e mascherine, il Comune sensibilizza i cittadini sul corretto conferimento

L'Assessore all'Ambiente, Michele Polenta, rivolge ai cittadini un appello dopo avere registrato la presenza capillare e diffusa in città di dispositivi di protezione gettati un po' ovunque dopo l'uso

Guanti e mascherine raccolti al porto

ANCONA - Guanti usa e getta e mascherine correttamente conferite nella frazione indifferenziata ciascuno possibilmente a casa propria, e non abbandonati al bordo delle strade, sui marciapiedi davanti ai supermercati o in altri spazi pubblici: è l'appello che l'Assessore all'Ambiente, Michele Polenta, rivolge ai cittadini dopo avere registrato la presenza capillare e diffusa in città di dispositivi di protezione gettati un po' ovunque dopo l'uso. 

Un malcostume segnalato anche dai cittadini, in rapporto non solo al decoro e all'inquinamento ma anche all'igiene e alla sicurezza sanitaria, dato che si tratta di materiale potenzialmente infetto. Si  esorta la cittadinanza, pertanto, non solo a non abbandonare tale materiale in giro ma possibilmente di conferirlo nel contenitore dell'indifferenziata della propria abitazione, evitando di gettare guanti e maschere in contenitori e cestini presenti sul territorio e nelle aree portuali, dove spesso questi materiali rischiano di finire in mare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento