Per la Mancinelli "libertà difficile da gestire", tuona Fi: «Ci tratta come incapaci»

«La cosa più grave è che, mentre accusa i cittadini di irresponsabilità e mancanza di disciplina, proprio lei fa il video su Facebook ma senza ordinanza» ha detto il consigliere comunale

Berardinelli e Mancinelli

Il video della Mancinelli, pubblicato ieri sera sulla sua pagina Facebook, ha scatenato un polverone politico. Prima è arrivata la replica di Francesco Rubini, per cui la decisione della cittadina numero 1 di Ancona, in difformità con quelle della Regione, non fanno altro che confondere ulteriormente i cittadini. Poi è arrivato l’attacco duro del consigliere comunale Daniele Berardinelli (Forza Italia). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ancora una volta, dopo la scandalosa gestione dei Buoni spesa, la sindaca Mancinelli si fa prendere dalla bramosia del potere e pronuncia editti a reti locali unificate, accusando i cittadini di Ancona di incapacità di intendere e volere nella gestione della nuova fase, come nel video di ieri. Costringe gli anconetani a non poter andare fino al 7 maggio nei parchi pubblici (forse per questo non ha fatto per tempo la loro manutenzione, che invece era una delle cose da fare in quanto previsto dalle normative di emergenza); a non poter andare neanche a passeggiare in spiaggia sino al 18 maggio. Tutto questo con motivazioni risibili, accusando di incapacità di valutazione i cittadini, come la scelta di vietare l’accesso in spiaggia il sabato e la domenica (per ringraziare evidentemente tutti quelli che durante la settimana lavorano). Ma la cosa più grave è che, mentre accusa i cittadini di irresponsabilità e mancanza di disciplina, proprio lei è la prima a non avere responsabilità e disciplina, difatti ha chiesto di affidarsi solo alle comunicazioni ufficiali come il sito del Comune e Informacittà, peccato che su quelle pagine non c’era nulla in merito perché, prima ha fatto il video su Facebook acchiappavisualizzazioni, ma senza ordinanza e l'URP non può dare notizie se non ufficiali. Poi conclude con l'ennesima sparata contro gli anconetani, che invece sinora si sono comportati sempre correttamente: ”la libertà è difficile da gestire con responsabilità", esattamente come il potere è difficile da gestire con responsabilità e lei non ne è capace». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • Si schianta con un'auto, camper si ribalta: un ferito è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento