Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Acquaroli snobba l'app Immuni: «Non l'ho scaricata, è utile solo se ce l'hanno tutti»

Il governatore regionale, intervenuto su Rai News 24, ha espresso il suo parere sull'applicazione inventata per tracciare il Coronavirus

Francesco Acquaroli

«Immuni? Non serve se non ce l’hanno tutti e comunque sono molto attento nei miei comportamenti». Sono le parole del nuovo governatore delle Marche, Francesco Acquaroli, intervenuto ieri mattina su Rai News 24.

Come riporta il Resto del Carlino, il presidente regionale non ha alcuna intenzione di scaricare l’app ideata per tracciare il Coronavirus via cellulare come, invece ha fatto il 14% dei marchigiani. «Credo che dobbiamo essere molto attenti nell’utilizzo di tutte le precauzioni: il distanziamento, le mascherine. Io stesso sono molto attento. Ma credo che l’app Immuni sia utile se la scaricano tutti» ha spiegato Acquaroli.

«E’ è logico anche aspettarsi che non tutti la scaricheranno mai - ha aggiunto -. D’altronde non si può costringere il cittadino a farlo. Questo strumento avrebbe una sua efficacia solo se ogni italiano, di ogni età, avesse l’app sul proprio smartphone. Ma siccome sappiamo che così non è, non credo che l’app Immuni possa essere uno strumento di prevenzione».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquaroli snobba l'app Immuni: «Non l'ho scaricata, è utile solo se ce l'hanno tutti»

AnconaToday è in caricamento