menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corecom, presentata la nuova presidenza: debutto sul cyberbullismo

Presentazione ufficiale a Palazzo delle Marche per il comitato che guiderà il Corecom nei prossimi 5 anni. «Cyberbullismo al centro della nostra attenzione»

Presentazione ufficiale per il nuovo comitato che guiderà il Corecom nei prossimi cinque anni- Preso già a modello come uno dei Corecom italiani più operativi, dal 5 ottobre, giorno d’insediamento, quello marchigiano è governato da un organismo più snello. A fare il punto della situazione, nel corso di una conferenza stampa ospitata a Palazzo Leopardi, il Presidente Cesare Carnaroli, il Vice Domenico Campogiani ed Emanuele Maffei. Sul tappeto l’attività legata alle funzioni che è chiamato a svolgere il Corecom, dal monitoraggio e vigilanza sul sistema radiotelevisivo regionale, alle conciliazioni e definizioni delle controversie con gli operatori telefonic, oltre ad un’attenzione particolare nei confronti dell’uso consapevole del web e della cyber security al fine di garantire le tutele dai pericoli della rete.

La questione del cyberbullismo è stata posta già da tempo al centro dell’attenzione dal Presidente del Consiglio, Antonio Mastrovincenzo: «Vanno subito attivate tutte le azioni possibili  – ha detto Mastrovincenzo nel corso dell’incontro – affinché questa problematica assuma la rilevanza che merita, anche attraverso interventi di tipo legislativo e con un’indispensabile formazione nelle scuole. Ce lo chiedono diverse associazioni, è un impegno imprescindibile. In questa direzione, sarà proposta, quanto prima, una specifica proposta di legge, che ci aiuti ad intervenire in modo adeguato e con risultati tangibili». E proprio per quanto riguarda le attività di contrasto al cyberbullismo il nuovo Corecom, come evidenziato dal Presidente Carnaroli, ha già avuto un incontro con la responsabile della Polizia postale di Ancona per rendere concreta una proposta di convenzione, che vada a coinvolgere anche l’Ufficio scolastico regionale e permetta un incontro assiduo e forte con genitori ed insegnanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento