Prima seduta del Consiglio comunale: giorno di nomine istituzionali

Il nuovo consiglio comunale si è formalmente insediato. L’assemblea ha eletto il nuovo presidente del consiglio comunale e il suo vice, in quest’ultimo caso tra le polemiche

Valeria Mancinelli e Susanna Dini

Il nuovo consiglio comunale parte sotto le insegne della maggioranza che si prende la presidenza con il Pd e la vicepresidenza con i Verdi.  La assemblea si è riunita questa mattina per la prima volta dopo le elezioni e, ultimate le formalità per la legittimazione delle nomine, si è insediata per eleggere le nuove cariche. Con 19 preferenze e 11 schede bianche Susanna Dini è stata scelta per la successione a Simone Pelosi per i prossimi 30 mesi. Più travagliata invece l’elezione di Diego Urbisaglia al ruolo di vicepresidente. Il capogruppo dei Verdi è stato scelto con 18 preferenze (al netto dell’errore di Valeria Mancinelli) contro le 12 che l’opposizione compatta aveva espresso per il civista di 60100 Arnaldo Ippoliti. Gli unici assenti all’avvio della nuova consiliatura sono stati Federica Fiordelmondo (Pd) e Matteo Vichi (Ancona Popolare). 

La nomina del Presidente del consiglio comunale

E’ stato il neocapogruppo Pd, Mchele Fanesi, a proporre all’assemblea il nome di Susanna Dini come presidente del consiglio, scelta condivisa dalla maggioranza e che ha trovato il nulla dall’opposizione: «Già come presidente di circoscrizione Susanna Dini ha dimostrato di avere tutte le competenze per rappresentare un intero consiglio comunale, senza essere un presidente di parte» ha detto Fanesi. I 34 consiglieri presenti oltre al sindaco e ai membri della giunta hanno quindi espresso le proprie preferenze in forma segreta e a fine consultazione l’elezione di Susanna Dini è stata accolta da un lungo applauso: «Da parte mia ci sarà impegno, obiettività e concretezza- ha detto la Dini dopo la nomina formale- sarà mio compito garantire una democratica e rispettosa dialettica tra i consiglieri tutelando i diritti e le prerogative di tutti nel rispetto delle leggi, dello Statuto e dei regolamenti». 19 voti a favore, 11 schede bianche. Unico a non votare è stato il consigliere di Forza Italia Daniele Berardinelli. 

VIDEO: Il giuramento del sindaco Valeria Mancinelli, parte il secondo mandato 

Polemica sul Vicepresidente 

Più travagliata l’elezione di Diego Urbisaglia alla carica di vicepresidente del consiglio comunale. Il nome del consigliere dei Verdi, ex dem ripudiato, è stato proposto dal capogruppo Michele Polenta: «Ha un esperienza radicata nelle istituzioni visto il suo terzo mandato da consigliere ed è garanzia per maggioranza e minoranza». La soluzione stavolta non è piaciuta tra i banchi dell’opposizione che chiedevano un vicepresidente eletto tra le file della minoranza per contrastare quello che è stato ritenuto un accentramento di poteri. Stefano Tombolini, ex sfidante della Mancinelli, ha quindi proposto il nome di Arnaldo Ippoliti sottolineando che la scelta era stata condivisa da tutta l’opposizione. La stoccata a Urbisaglia è arrivata da Daniela Diomedi: «Abbiamo una convergenza su Ippoliti e lo sosteniamo per due ragioni. La prima è di garbo istituzionale, la seconda è che Ippoliti non è mai stato escluso da un partito quindi può assicurare pacatezza ed equilibrio». Berardinelli (FI), Ciccioli (FdI), Ausili (Lega) e Rubini hanno rifiutato la proposta di Urbisaglia sostenendo che: «Questa legislatura parte con il piede sbagliato» in riferimento a una maggioranza che, ha detto Rubini: «intende svolgere un ruolo autonomo e sosteniamo quindi Ippoliti per un senso politico». La replica è arrivata dal capogruppo Pd Michele Fanesi: «Non vogliamo dare un contentino alla minoranza e questa scelta non è uno schiaffo a loro. Il ruolo di garanzia lo dà il regolamento, come capogruppo dico che saremo aperti al confronto sui temi e crediamo che la scelta di Urbisaglia vada nella giusta direzione per lo svolgimento delle funzioni del consiglio». Alla fine Urbisaglia è stato eletto con 18 preferenze contro le 12 per Ippoliti. «Per me è una piccola conferma successiva a quella elettorale» ha concluso il neo vicepresidente. Eletti anche i membri della commissione elettorale. Gli effettivi saranno Massimo Mandarano (Pd), Matteo Vichi (Ancona Popolare) e Marco Ausili (Lega). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento