Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica Jesi

Caso Cercaci: «Inaccettabile "passo di lato", deve dimettersi da consigliere »

Dura e compatta la presa di posizione della maggioranza jesina sul caso della consigliera comunale

«Ci spiace ma il “passo di lato“ di Chiara Cercaci, uscita dal gruppo JesiAmo per confluire nel misto e domani, chissà, forse per creare quale gruppo, noi non possiamo accettarlo». E' la posizione, diffusa via nota stampa, dai gruppi Consiliari di Maggioranza Jesiamo, Jesinsieme, Patto x Jesi.

«La nostra esperienza civica è un incondizionato servizio per la Città e nasce dal significato profondo della Carta Costituzionale; è nella Costituzione della Repubblica che la nostra trasversalità trova la sua sintesi fondativa, cosa che abbiamo dimostrato fin dal primo giorno del nostro insediamento- continua la maggioranza jesina- chiunque non si riconosca nei principi della Legge Fondamentale, che si fonda sull’antifascismo, deve compiere un atto di responsabilità e rassegnare le dimissioni dalla carica di Consigliere. Quanto è accaduto durante i lavori consiliari è un fatto estremamente grave. Se è persona coerente la Cercaci avrebbe dovuto chiedere scusa al Consiglio, alla Città, ai suoi elettori e farsi da parte. E’ quello che ci auguriamo faccia a breve».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Cercaci: «Inaccettabile "passo di lato", deve dimettersi da consigliere »

AnconaToday è in caricamento