Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Binci (Sel): “Sui fiumi è avvenuto uno scempio illegale”

Massimo Binci consigliere regionale di Sinistra Ecologia Libertà , dopo l'approvazione della legge sulla gestione dei fiumi: “Norma scellerata e vendita illegale, in quanto la ghiaia è bene demaniale”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Massimo Binci consigliere regionale di Sinistra Ecologia Libertà , dopo l'approvazione avvenuta ieri in aula consiliare della legge sulla gestione dei fiumi  dichiara:

“Ieri in aula consiliare mi sono battuto contro la vendita della ghiaia dei fiumi. Purtroppo gli assessori competenti, Petrini e Donati insieme alla maggioranza con Bucciarelli della Federazione della Sinistra, hanno approvato questa norma scellerata.

L'assessore Petrini ha motivato questa scelta con l'assenza di risorse per la manutenzione dei fiumi e indicando chi avesse votato contro la vendita della ghiaia in eccesso, come responsabile dei danni delle eventuali future esondazioni.
Un ricatto morale e falso che nasconde solo l'incapacità della Regione di programmare e gestire una sua competenza.

Nella logica dell'assessore tutti gli interventi di manutenzione dei fiumi, porteranno allo scavo e alla vendita di ghiaia per finanziarli. Una vendita illegale, in quanto la ghiaia è un bene demaniale.

Uno scempio etico ed ambientale anche sotto il profilo della sicurezza., in quanto aumenterebbe la velocità delle acque e la probabilità di esondazioni.
Una scelta assolutamente contraria a tutti gli studi scientifici e le buone pratiche della gestione dei corsi d'acqua.
La Regione Marche con questa norma è l'unica Regione d'Italia che legalizza la svendita dei fiumi.”

Il consigliere regionale
gruppo SEL
Massimo Binci

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Binci (Sel): “Sui fiumi è avvenuto uno scempio illegale”

AnconaToday è in caricamento