rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica

Giovani democratici delle Marche in congresso: «Stop personalismi, si faccia politica vera»

Dopo le dimissioni del Segretario Andre Orazi, ad ottobre 2022, si è aperta una fase congressuale in cui i giovani militanti si sono confrontati sui temi producendo un documento politico con proposte per il futuro della regione ed hanno rinnovato gli organi di ogni federazione

ANCONA - Dopo le dimissioni del Segretario Andre Orazi, ad ottobre 2022, si è aperta una fase congressuale in cui i giovani militanti si sono confrontati sui temi producendo un documento politico con proposte per il futuro della regione ed hanno rinnovato gli organi di ogni federazione.  A guidarli in questi mesi è stata Chiara Croce, che lo scorso 13 febbraio è stata confermata all’unanimità come Segretaria dei Giovani Democratici Marche. 
Insieme a lei Ilaria Chiovini, presidentessa dell’assemblea, Alessia Cesini, Brahima Ballaa e Giacomo Mosca, che insieme ai segretari provinciali Simone Cangiotti, Dorotea Vitali, Marco Belrdinalli, Jenny Lucidi e Federico Pazzaglia, comporranno la segreteria dei Giovani Democratici Marche. 
Insieme a loro la Direzione composta da Nicola Gresta, Mattia Santarelli, Edoardo Gagliardi, Andrea Belegni, Leonardo Borraccetti e Massimiliano Nocchi.

L’ultima tappa è stata ieri 25 febbraio, dove a Recanti, si è tenuta l’assemblea che ha votato il documento politico. Un momento di confronto: “Lavoriamo sodo, perché solo così si ottengono i risultati e rimaniamo immuni a certe dinamiche e personalismi. Se facciamo politica, quella vera, quella di poltrona non può scalfirci.  Ricordiamoci ogni giorno, in ogni azione politica che fate chi siamo, da dove veniamo e quali sono i nostri ideali politici. Sogniamo insieme, un futuro progressista e egualitario. Siamo anche un po' folli a credere che esso si possa realizzare davvero.” Questo l’appello della neo segretaria Chiara Croce. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani democratici delle Marche in congresso: «Stop personalismi, si faccia politica vera»

AnconaToday è in caricamento