Politica

Confartigianato Trasporti: il segretario Gasparoni: "Modificare la viabilità a Torrette"

Gilberto Gasparoni, segretario di Confartigianato Trasporti torna nuovamente sul gravoso problema dell’attraversamento di Torrette per gli utilizzatori dell’ospedale regionale e per quanti sono diretti al centro o al Porto

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Gilberto Gasparoni, segretario di Confartigianato Trasporti torna nuovamente sul gravoso problema dell’attraversamento di Torrette, una situazione pesante per il quartiere, per gli utilizzatori dell’ospedale regionale e per quanti sono diretti al centro della città o al porto di Ancona. Positiva ma non risolutiva, almeno fino ad ora afferma Gasparoni, l’esperienza del progetto ‘Onda verde’, un sistema in azione sui semafori piazzati agli incroci su Via Conca ed in prossimità dell'ospedale regionale di Torrette che restano consequenzialmente verdi per consentire il transito continuo dei mezzi evitando soste prolungate, code e di fatto abbattendo l’impatto dei gas di scarico. Attraverso questo sistema l’attesa dei mezzi non avviene sostanzialmente nell’abitato di Torrette, quindi su via Conca ma  prima dell’ospedale e  sulla Flaminia fuori dal centro abitato. Allo scattare del verde auto e camion transitano senza sostare e inquinare il quartiere evitando le file di automezzi. A complicare comunque le cose a Torrette c'è il semaforo davanti all’ospedale che frequentemente è rosso, su chiamata di quanti sostano nel nuovo parcheggio a monte dell’ospedale, e  sta provocando code che aumentano il peso impattante sopratutto in prossimità dell'arrivo o dello sbarco dalle navi dei veicoli commerciali e leggeri.   Per evitare questi disagi Confartigianato Trasporti aveva chiesto nell’incontro di luglio 2013 con l’Assessore comunale al Porto e all’Autorità Portuale di intervenire anche sulla viabilità di Torrette e di  installare più  ponti sopraelevati per il passaggio pedonale, cosi da collegare sia il centro commerciale di Via Tenna alla zona di Via Tronto  scavalcando  la trafficata Via Conca che divide il quartiere che il nuovo parcheggio a monte molto utilizzato da quanti devono recarsi presso l'Ospedale regionale.
In questo modo si renderà più fluido il traffico riducendo i continui stop dei semafori favorendo i tanti pedoni che vanno a piedi dal nuovo parcheggio esterno all’ospedale: "Il progetto del ponte c’era già dai tempi della giunta Sturani sottolinea Gilberto Gasparoni segretario di Confartigianato Trasporti, poi è stato tolto dal piano degli interventi.
Ora con l'incredibile allungamento dei tempi di realizzazione dell'uscita ad ovest dal porto è assolutamente necessario intervenire con miglioramenti alla viabilità e con la realizzazione dei sovrappassi in modo da facilitare e mettere in sicurezza sia i pedoni che devono spostarsi dal parcheggio all'ospedale e viceversa ed all’interno del quartiere e sia per rendere sicura la circolazione su questo tratto di strada, che seppur migliorato rimane molto pericoloso.  In questo contesto Confartigianato Trasporti, sottolinea Samuele Renzi Presidente, chiede a tutti gli Enti coinvolti di sostenere questi progetti e pertanto si chiede al Comune, all’AP, alla direzione dell’Umberto 1°  ed alla Regione Marche di prevedere i necessari finanziamenti per dare una risposta ai cittadini di Torrette, agli operatori commerciali ed a quanti sono diretti al Porto, al centro di Ancona ed all’Ospedale. Confartigianato infine sollecita la firma della Convenzione per la realizzazione dell’Uscita ad Ovest, ferma al MEF e MIT, in quanto solo questa sarà la vera soluzione dei problemi del traffico della città di Ancona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confartigianato Trasporti: il segretario Gasparoni: "Modificare la viabilità a Torrette"

AnconaToday è in caricamento