Politica

Concessioni demaniali, c’è l’ok alla mozione del Consiglio regionale

Il Governatore Acquaroli e la Giunta hanno approvato la mozione unitaria e la rappresenteranno dinanzi al Governo

ANCONA- Il Consiglio approva all’unanimità una mozione, sottoscritta da tutti i gruppi consiliari, sulle problematiche relative alle concessioni demaniali per finalità turistiche e creative. Al centro dell’attenzione l’ormai famosa direttiva Bolkestein. Nell’atto il Presidente e la Giunta regionale vengono chiamati a rappresentare al Governo nazionale alcune questioni ritenute prioritarie.

In primo luogo viene specificato che “è necessario venga completata e perfezionata, preliminarmente ad ogni iniziativa di riordino del settore, la mappatura delle coste per verificare ed approfondire la disponibilità del bene”, tutto questo anche in applicazione di quanto disposto dalla legge regionale 7 del 2010 sulle “Norme per l’attuazione delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo”. Si chiede, inoltre, che si sviluppi lo studio di una disciplina ad hoc, il quale “tenga conto delle specificità delle imprese che operano nel comparto del demanio marittimo, prevenendo iniziative di tipo meramente speculativo, in contrasto le legittime aspirazioni ed esigenze delle imprese di settore e della collettività”.

L’approvazione è stata preceduta dagli interventi dei capigruppo consiliari e da quelli dell’assessore al bilancio, Guido Castelli, e del Presidente della Giunta regionale, Francesco Acquaroli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concessioni demaniali, c’è l’ok alla mozione del Consiglio regionale
AnconaToday è in caricamento