Scuolabus: risparmio e tre nuovi contratti part time

Assunti tre nuovi autisti a tempo determinato con un contratto part time e prodotto un risparmio di 20mila euro per le casse comunali. Questo l'esito del riordino deciso da amministrazione e sindacati

"Vicenda autisti scuolabus: assicurato e implementato il servizio, assunti tre nuovi autisti e prodotto un risparmio di 20mila euro per le casse comunali". Questo l’esito del riordino deciso da amministrazione e sindacati per ristrutturare ed adeguare alle nuove esigenze il servizio di scuolabus per gli istituti scolastici cittadini.

Fino a qualche tempo fa il servizio, svolto da 23 autisti, produceva anche, per via delle pause tra un trasporto e l’altro, 7.200 ore di straordinario delle quali 60 per cento venivano pagate e il 40 per cento erano destinate al recupero.
I 23 scuolabus operativi su strada percorrono oltre 462mila km all’anno, servendo più di 1400 bambini suddivisi in 13 scuole d’infanzia, 14 primarie e 9 scuole secondarie di primo grado con 82 corse giornaliere, oltre a garantire il trasporto scolastico per palestre e attività didattica prevista dall’offerta formativa.

Con il riordino effettuato è stato possibile produrre un notevole risparmio e procedere all’assunzione di tre nuovi autisti di scuolabus a tempo determinato con un part time per il servizio pomeridiano. “A questo risultato si è giunti grazie alla condivisione da parte dell’Amministrazione con sindacati e lavoratori – scrive il Comune –  del nuovo piano di riordino  che verrà applicato in via sperimentale sin dal gennaio 2013 e sarà soggetto nei prossimi mesi a verifiche circa la sua funzionalità. Questa nuova articolazione del servizio con una programmazione plurisettimale dell’orario di lavoro, prevede ai sensi dell’articolo 22 del contratto collettivo nazionale di lavoro, una maggiore flessibilità negli orari di lavoro, individuando i periodi (per esempio inverno rispetto all’estate) di maggiore attività del dipendente”.

Inoltre la nuova organizzazione ha  creato un risparmio per le casse comunali di 20mila euro. Molto presto si procederà anche al riammodernamento dei mezzi utilizzati per il trasporto dei bambini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

  • Lite per una birra, botte da orbi al mini market

Torna su
AnconaToday è in caricamento