Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Il Comune nega il patrocinio al Mondialito antirazzista. Rubini: “Vergognosa ripicca”

“Organizzatori accusati di aver preso parte all’occupazione di via Ragusa. Ancora una volta la città è gestita come un feudo personale dal sindaco e dalla sua giunta in barba agli interessi comuni e collettivi della cittadinanza”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

“Continua la deriva autoritaria del Sindaco Mancinelli e della sua giunta.

Questa volta i "democratici" governanti della nostra città decidono di negare al Mondialito antirazzista il patrocinio non oneroso del comune di Ancona accusando gli organizzatori del torneo di aver preso parte all'occupazione di Via Ragusa del gennaio scorso.

"Un'infantile vendetta politica,una vergognosa ritorsione, un gesto grave dai contorni repressivi."

Così definisce l'accaduto il capogruppo di SEL in consiglio comunale Francesco Rubini che prosegue :"Il Mondialito è un esempio di sport e integrazione dal basso che da anni impegna decine di squadre provenienti da tutto il mondo e centinaia di giocatori che si sfidano in nome dell'antirazzismo e dell'integrazione.

Non sostenere la manifestazione da parte dell'amministrazione comunale è un gesto grave che ferisce la profonda cultura anti razzista di questa città."

Ancora una volta la città è gestita come un feudo personale dal sindaco e dalla sua giunta in barba agli interessi comuni e collettivi della cittadinanza. Per quanto ci riguarda, il nostro gruppo consiliare rimarrà al fianco del Mondialito e del suo spirito."

SEL - ANCONA BENE COMUNE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune nega il patrocinio al Mondialito antirazzista. Rubini: “Vergognosa ripicca”

AnconaToday è in caricamento