rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Politica

Il M5S apre la campagna per le Comunali: «Comunità Energetiche per contrastare il caro bollette»

L'appuntamento del 19 novembre all’Auditorium Fiera della Pesca

Le Comunità Energetiche rappresentano la misura più diretta, veloce e efficace con la quale i cittadini, le imprese e gli enti possono attivarsi subito per produrre essi stessi l’energia di cui hanno bisogno, ottenendola da fonti rinnovabili e usandola in autoconsumo attraverso un modello basato sulla condivisione”. Così i rappresentanti del gruppo di Ancona del Movimento 5 Stelle nel presentare l’iniziativa in programma per sabato 19 novembre alle ore 18 presso l’Auditorium Fiera della Pesca. 

Un incontro a cui prenderanno parte Gianni Pietro Girotto – senatore XVII e XVIII legislatura  nonché ex Presidente 10ª Commissione Industria, Commercio, Turismo - , Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del M5S, Dario Tamburrano, promotore delle norme UE sulle comunità dell'energia, già europarlamentare M5S, la consigliera regionale M5S Marta Ruggeri, Andrea Vecchietti, consigliere provinciale e capogruppo M5S Ancona, Paolo Clemente, Amministratore di Energy Edil Engineering di Ancona e Pierluigi Ferraro, assessore M5S del Comune di Montelabbate (PU), primo comune delle Marche ad attivare  una Comunità Energetica. Modereranno l’incontro Stefania Pancioni e Raffaella Marino dell’associazione “Pensare Insieme”. 

«Si parla di trivelle, di centrali nucleari e a carbone per contrastare il caro bollette. Tutte opzioni - affermano gli organizzatori - che riporterebbero l’Italia enormemente indietro rispetto alla transizione ecologica e che, inoltre, richiederebbero tempi di realizzazione eccessivamente lunghi, anche di decenni. Noi crediamo invece che le Comunità Energetiche possano rappresentare la misura più diretta, veloce e efficace per andare incontro alle difficoltà dei cittadini e delle imprese. Sono immediatamente realizzabili e non necessitano di tempi biblici per entrare in funzione, consentendo benefici immediati.  L’Italia è stata molto virtuosa nell’anticipare quella che è una disposizione della Comunità Europea e da tempo ormai è possibile unirsi, accumulare e consumare energia da fonti rinnovabili, ricevendo anche incentivi. I benefici sarebbero tanti - osservano ancora - dal ridurre gli importi in bolletta, a un uso più consapevole dell’energia, all’incentivazione e promozione di forme associative tra cittadini e tra cittadini e enti locali, fino, ovviamente, alla riduzione dell’impatto ambientale e all’incoraggiamento della transizione ecologica».L’evento, aperto a tutti, sarà trasmesso anche in diretta streaming sulla pagina Ancona 5 Stelle.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il M5S apre la campagna per le Comunali: «Comunità Energetiche per contrastare il caro bollette»

AnconaToday è in caricamento