Commissione Aerdorica, incontro con il presidente della Giunta regionale

Si è parlato delle vicende della mancata vendita, della funzione di controllo svolta dalla Regione, della effettiva possibilità di evitare il fallimento

La Commissione consiliare d’inchiesta su Aerdorica ha ricevuto, questa mattina, in audizione, il presidente della Giunta regionale, Luca Ceriscioli. Un incontro durante il quale i consiglieri facenti parte della Commissione, dopo le numerose audizioni svolte in questi mesi con diversi soggetti che hanno avuto un ruolo nella Società  di gestione dello scalo, hanno potuto ascoltare, dalla viva voce del presidente della Giunta, la storia più recente di Aerdorica. Per i consiglieri è stata un’occasione per porre domande e richieste di chiarimenti. Quesiti che hanno riguardato in particolar modo le vicende della mancata vendita, della funzione di controllo svolta dalla Regione, della effettiva possibilità di evitare il fallimento.

Dichiarazioni che, nel loro complesso, non hanno convinto il presidente della Commissione d’inchiesta, Sandro Zaffiri, in quanto sulla decisione del Ministero dell’autunno del 2015 si sarebbe potuto intervenire politicamente per continuare positivamente la trattativa di acquisizione da parte di Novaport. Ugualmente poco convincenti, secondo Zaffiri, risultano i giudizi sull’attuale trend di gestione che non palesa alcun piano strategico e non fa intravedere prospettive di sviluppo. Diversa l’opinione del vicepresidente della Commissione, Enzo Giancarli, a parer del quale dal presidente Ceriscioli è venuta la conferma del grande impegno della Regione per il risanamento e il rilancio dell’aeroporto delle Marche. Il che non significa oscurare le notevoli difficoltà che ci sono state e ci sono in questi giorni di attesa per conoscere la decisione della Commissione europea in merito all’autorizzazione alla concessione dei 20 milioni per la ricapitalizzazione della Società Aerdorica, senza i quali l’Autorità competente potrebbe anche deciderne il fallimento. Secondo Giancarli, Ceriscioli ha anche tracciato le linee dello sviluppo dell’aeroporto quale infrastruttura strategica al servizio del turismo e dell’economia marchigiana, ma soprattutto del nostro tessuto produttivo formato da tante piccole e medie imprese. (l.b.)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento