Politica Piano

Grazie: il comitato cittadino scrive al commissario straordinario

Dalle mura di via Torresi al degrado in via Seppilli, passando per i problemi della differenziata, del potenziaento dell'illuminazione e dell'asfalto che si sbriciola

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Il Comitato spontaneo di cittadini di via Torresi e Seppilli ha inviato una richiesta al Commissario straordinario del Comune di Ancona per esporre, chiedendo il proprio interessamento, le problematiche relative al quartiere anconetano delle Grazie, ad iniziare dalla mura pericolanti di via Torresi (tre tratti di mura) e l'impraticabilità dei marciapiedi nei tratti puntellati, dal degrado della piazzetta di via Seppilli infestata da canneti altri tre metri, dall'asfalto nuovo che si sbriciola, dal problema degrado, sporcizia e rifiuti a cielo aperto, alla mancanza della restituzione delle scuole Domenico Savio che doveva avvenire dapprima a settembre 2012, poi il 7 gennaio 2012, al problema sicurezza e microcriminalità e scarsa illuminazione.

I primi lavori di ristrutturazione su parte delle mura sono partiti pochi giorni fa', ma nelle altre due parti di mura e scalette per via Camerano ancora no; nella sezione di mura accanto le scalette siamo ancora in attesa che diventi esecutiva l'ordinanza emessa in data 30/10/12. Per quello che riguarda le mura delle "case Romita" attendiamo l'avvio dei lavori per il progetto di recupero dell'Area Seppilli con cui le mura confina (progetto già finanziato con 413.000€ messi a disposizione della Provincia e da mettere nel Bilancio 2013), così come assicurato dall'assessore all'Urbanistica uscente. In attesa dell'avvio del recupero della piazzetta è stato chiesto per la terza volta almeno la pulizia dalle sterpaglie e dai canneti e l'eliminazione dei rifiuti.

Per il problema rifiuti i residenti chiedono attenzione su una regolare raccolta e controllo sul corretto conferimento (cosa che manca ad Ancona), motivo per cui il quartiere è sporco.

Per quanto riguarda in nuovo asfalto a soli due mesi dai lavori di rifacimento si sono aperte due buche; i lavori di riparazione sono stati assicurati ma occorrere vegliare affinché vengano effettuati.

Abbiamo chiesto il potenziamento dell'illuminazione ma da anni nessuno ascolta mentre la sicurezza del quartiere inizia a scarseggiare: fino a pochi anni fa' questo era un quartiere tranquillo ma ora non più. Gli operatori commerciali, alcuni dei quali già colpiti da due rapine a mano armata, lamentano continue "incursioni" di personaggi poco raccomandabili con conseguenti furti, in accentuazione dopo i recenti controlli al Piano, segno che i problemi si stanno spostando nei quartieri limitrofi.

Come Comitato chiediamo più attenzione per il decoro e la pulizia, rispetto quanta assicurata nel recente passato, e più controlli per il problema della sicurezza e fenomeni di microcriminalità e in tutte le criticità evidenziate confidiamo nell'attenzione del Commissario straordinario di Ancona.

Daniele Ballanti

comitato.torresiseppilli@gmail.com

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grazie: il comitato cittadino scrive al commissario straordinario

AnconaToday è in caricamento