Falconara, nasce il comitato "Basta merda in mare"

Il gruppo nasce a seguito dell'ennesimo sversamento in mare avvenuto il giorno di ferragosto ed è in contatto con il primo comitato di Rimini

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

A seguito dell'ennesimo sversamento in mare (il quinto in questa stagione) avvenuto il giorno di ferragosto, la presente quale comunicato stampa per informare che in data 10 Agosto 2015 in Falconara Marittima è stato costituito il comitato in oggetto ad opera dei soci fondatori: Fabio Tognella, Bruno Frapiccini, Carla Cinti e Marco De Grandis. Tale comitato, in accordo e sotto la tutela della Associazione Basta in merda ONLUS di Rimini, è stato ufficialmente costituito con i seguenti scopi: organizzare campagne di sensibilizzazione dell'opinione pubblica e di tutti gli organi istituzionali che abbiano il potere di intervenire in maniera diretta od indiretta per garantire la tutela del diritto alla salute del cittadini; intraprendere azioni legali; collaborare con le amministrazioni comunali in maniera costruttiva, risolutiva e apartitica; coordinare la propria azione con quella di altri comitati e associazioni che a livello locale, regionale e nazionale perseguono analoghe finalità.

Il comitato, aperto a tutti i cittadini che vorranno farne parte, si prefigge di organizzare la prima riunione pubblica in Settembre (data da concordare) per dibattere e decidere le linee guida ed azioni da intraprendere per ottenere la risoluzione dell'annoso problema degli sversamenti in mare che ormai ha raggiunto un livello inaccettabile per la cittadinanza viste le lungaggini, per non dire immobilità, di tutti gli enti preposti che si sono destati in questi ultimi giorni spinti dall'agitazione popolare scaturitasi,una delle principali preoccupazioni di un amministrazione (comunale, provinciale o regionale che sia) dovrebbe essere la salute dei cittadini, ed invece siamo ancora qua, dietro a scuse accampate, motivazioni inutili e proroghe sui lavori inacettabili ed una popolazione che vive con la paura che piova. E' intenzione del comitato, il quale fa parte di una rete che stà prendendo piede lungo tutto il litorale adriatico, monitorare costantemente sull'operato degli enti e società che dovranno trovare nel più breve tempo possibile una soluzione al problema dei continui sversamenti in mare a Falconara Marittima avvalendosi anche di eventuali e dovute azioni legali nelle sedi preposte.

Fabio Tognella - Presidente pro-tempore del comitato

Torna su
AnconaToday è in caricamento