Regionali 2015, Comi rifiuta la candidatura della consulta Pd

Comi sceglie di tener fede all'impegno preso svolgendo l'incarico di segretario regionale a tempo pieno. Durante le consultazioni è stata spesso avanzata la proposta di ticket Fabbri-Comi

Francesco Comi

E' Francesco Comi il nome uscito dalle consultazioni del Partito Democratico come candidato a Governatore della Regione Marche. Ma colpo di scena. Il segretario regionale del Pd ringrazia chi lo ha proposto però rifiuta la candidatura. Comi sceglie di tener fede all’impegno preso in occasione del Congresso Regionale e cioè, di svolgere l'incarico di Segretario regionale in via prioritaria e a tempo pieno, tanto più in un momento politicamente così delicato come quello di una campagna elettorale. Su Facebook scrive una lettera ai democratici e alle democratiche spiegando i motivi della sua scelta. Sin dall’inizio delle consultazioni, iniziate il 5 gennaio e concluse ieri, c'è stata condivisione del modello ticket Presidente-Vicepresidente.

Molti hanno formulato due proposte di ticket come entrambe valide (es. Fabbri-Comi e Comi-Ceriscioli). In tutte le proposte di ticket avanzate è comparso il nome del Segretario Francesco Comi, che, come candidato Presidente, ha avuto un gradimento leggermente superiore a quello della Senatrice Camilla Fabbri, che pure ha ottenuto un ampio consenso. Marginali invece tutte le altre proposte. In questi tre giorni sono stati ascoltati, nella sede del Pd di Ancona in piazza Stamira alla presenza del Segretario e di due membri della Segreteria, i membri della Direzione, i Segretari provinciali, i Parlamentari, i consiglieri regionali, i Presidenti delle Province, la rappresentanza dell’Anci e quella dei Giovani Democratici. Per domani pomeriggio è stata convocata la Segreteria regionale e in quella sede verranno ufficializzati i risultati della consultazione. Alla Segreteria parteciperà l’On. Lorenzo Guerini, Vicesegretario nazionale del Partito Democratico. In quell'occasione, probabilmente si saprà se i candidati Pd alle elezioni regionali saranno Fabbri e Ceriscioli oppure se si procederà con le primarie.

E a proposito di primarie, l'appuntamento è questo pomeriggio alle Muse alle 17.30 con l'assemblea pubblica indetta dai promotori del manifesto "Primarie Adesso". I firmatari non condividono il percorso di consultazioni attivato dal Segretario regionale e chiedono che vengano invece utilizzate le primarie come strumento di selezione per il candidato alle elezioni regionali. Tra gli oltre 100 firmatari del manifesto ci sono Pierfrancesco Benadduci segretario del Pd di Ancona; Pierluigi Santarelli segretario di Jesi; Liana Serrani presidente della Provincia di Ancona; il sindaco del capoluogo Valeria Mancinelli; il sindaco di Fabriano Giancarlo Sagramola e di Arcevia Andrea Bomprezzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento