Le civiche insieme contro la politica dei partiti, nasce “Progetto Città”

Nasce “Progetto Città” l’intergruppo dei movimenti civici in seno al Consiglio del Comune di Ancona

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Italo D’Angelo capogruppo della "Tua Ancona" e Stefano Tombolini di 60100 Ancona e Simone Pizzi, definiscono con la partecipazione ed il contributo dei consiglieri Comunali Bona Finocchi e Angelo Gramazio la costituzione di un intergruppo in seno al Consiglio Comunale di Ancona. L’organismo di coordinamento ha l’obbiettivo di costruire una collaborazione tra i gruppi “civici” per affrontare in chiave comune i processi di analisi, approfondimento e decisione sui  temi cardine di competenza consiliare. Quanto precede avviene con l’obbiettivo di rilanciare nel “progetto della città” una dimensione “civica” capace di avviare attraverso un’azione concertata l’aggregazione verso un obbiettivo condiviso.

Mai come in questo momento la città è smarrita dietro a quello che resta dell’inconsistenza “politica” dei partiti sul futuro del Capoluogo di Regione ed il desiderio di innovare la metodica della politica fatta nei salotti di potere, porta con questa azione ad avviare un’aggregazione trasversale civica dei cittadini. Questo vuole essere il primo passo per arrivare alla costruzione di un soggetto “civico” in ambito cittadino capace di costituire il punto focale dell’Ancona che vuole “progetti concreti” capaci di dare risposta ai problemi. L’idea è quella di avviare un serrato confronto sui temi “sensibili” del nostro territorio, con l’avvio di incontri a periodicità costante con i cittadini, momento di esposizione e ricezione delle sensibilità degli anconetani alla loro città, volto a superare la “desertificazione urbana” che il capoluogo di regione sta vivendo ormai da qualche tempo.

“Progetto Città”

Torna su
AnconaToday è in caricamento