Rsa di Cingoli, la Lega: «Salvini ha teso una mano a chi l'aveva chiesta invano»

Così il senatore Paolo Arrigoni, responsabile Lega Marche sulle critiche mosse dall’onorevole Mario Morgoni all’intervento di Salvini in favore della casa di riposo di Cingoli

Paolo Arrigoni

«Morgoni fa come la cavallina storna di Pascoli: appena sente il nome di Salvini lancia alto il nitrito della sua indignazione. Stavolta però è fuori luogo e doppiamente in errore. Cingoli ha un problema enorme di cui è venuta a conoscenza tutta Italia e che fa tremare i polsi alla città intera: Salvini, ha preferito agire piuttosto che stare a sindacare sulle responsabilità come sta facendo la Regione». Così il senatore Paolo Arrigoni, responsabile Lega Marche sulle critiche mosse dall’onorevole Mario Morgoni all’intervento di Salvini in favore della casa di riposo di Cingoli.

«La Lega vuole che gli ospedali servano per i malati di Covid19, non per metterci presidi di partito mascherate da sportelli di consulenza psicologica. La lettera inviata da Salvini a Conte è un modo concreto e immediato per sensibilizzare anche verso un problema delle molte case di riposo delle Marche. Quanto alle assenze in Senato, forse a Morgoni difetta la memoria: Salvini ha fatto il ministro, non il parlamentare per gran parte del periodo a cui si riferisce».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • «Non faccio sesso da 2 anni», donna lo urla ed arrivano decine di persone

  • «Con quella mascherina nera non può votare»: avvocatessa respinta dal seggio

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Va a votare, viene presa a calci e pugni da uno sconosciuto: choc al seggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento