M5S Agugliano: "Castel D’Emilio: l’ex scuola elementare a trasparenza zero"

"Come cittadini stiamo seguendo ormai da qualche mese le vicissitudini legate all'ex scuola elementare di Castel d'Emilio. Iniziamo con l'esposizione dei fatti"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

"Come cittadini stiamo seguendo ormai da qualche mese le vicissitudini legate all'ex scuola elementare di Castel d'Emilio. Iniziamo con l'esposizione dei fatti:

- la struttura è di proprietà dell'Agugliano Servizi e verrà ristrutturata grazie a un finanziamento agevolato dalla Regione Marche per la riqualificazione dell'offerta turistica di circa 800.000 € complessivi;

- l'Agugliano Servizi, quindi il Comune e quindi i cittadini dovranno ovviamente pagare annualmente la rata del finanziamento preso per la ristrutturazione;

- l'Agugliano Servizi ha predisposto un bando per la gestione della struttura a seguito del quale è stata stipulata, con l'unico offerente ritenuto idoneo (la Cooperativa Sociale Intervento TRE e la Cooperativa Sociale MULTINTERVENTO di Falconara, cooperative che possono gestire esclusivamente servizi socio-sanitari ed educativi in quanto di tipo A), una convenzione per la gestione che prevede che il gestore potrà utilizzare la struttura per 25 anni a fronte di un corrispettivo di 48.000 € annui;

- alla stipula della convenzione l'Agugliano Servizi e le cooperative selezionate hanno anche concordato un piano di gestione che prevede la creazione nell'ex scuola elementare di un centro diurno di assistenza agli anziani e di un circolo culturale riservato alla socializzazione degli stessi. Inoltre è prevista anche la possibilità di permanenza notturna che potrebbe trasformare il centro diurno in un vero e proprio centro residenziale a richiesta.

I conti potrebbero anche tornare, infatti calcolando un introito di 48.000 € annui per 25 anni di gestione i cittadini di Agugliano non dovrebbero trovarsi a sborsare alcunché del finanziamento agevolato (anzi alla fine dovrebbero anche guadagnarci). Il primo problema è però questo: se la cooperativa fallisce? Se non riesce a pagare il corrispettivo pattuito?

La risposta è semplice, il primo anno è coperto da una polizza fideiussoria di garanzia da 40.000€ poi dal secondo anno se l'Agugliano Servizi non troverà un altro gestore saranno gli aguglianesi a doversi sobbarcare l'onere del finanziamento.

Ora però la domanda che ci facciamo è: perché i lavori sono ancora in corso visto che sarebbero dovuti già finire da qualche settimana? Quando la struttura verrà data alle due cooperative e verrà resa operativa? Infine, serve davvero a Castel d'Emilio una struttura completamente dedicata agli anziani? Non si sarebbe potuto trovare con il gestore una soluzione maggiormente aderente al tessuto sociale della comunità di Castel d'Emilio ed Agugliano magari prevedendo già dalla convenzione la realizzazione di un polo ricreativo misto, per gli anziani ma anche per i più piccoli abitanti del paese?

Ma soprattutto come è possibile accedere a un finanziamento agevolato per la "riqualificazione dell'offerta turistica" dalla Regione e poi accettare una convenzione con un gruppo di cooperative che daranno un'offerta tutto meno che turistica?

Forse la risposta alla domanda ce la danno alcune "voci" che abbiamo intercettato e che speriamo vengano smentite dall'Amministrazione; pare infatti che l'Agugliano Servizi abbia fatto un passo indietro relativamente al "centro anziani" richiedendo che l'immobile venga convertito in una struttura ricettiva di tipo turistico. Ora serve un "albergo" a Castel d'Emilio? E nel caso le "voci" fossero confermate che fine farà la convenzione già firmata e stipulata? Ci saranno costi per i cittadini di Agugliano?

Anche in questa situazione è palese come l'Amministrazione non sia in grado di garantire la dovuta TRASPARENZA nei confronti dei cittadini aguglianesi. Vogliamo andare avanti così?"

Movimento 5 Stelle Agugliano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento