rotate-mobile
Politica

Carancini (Pd): «Castelli scappa da Regione e si dimentica delle famiglie marchigiane»

Parole del consigliere regionale Pd Romano Carancini

ANCONA - «Guido Castelli "scappa" dalla Regione e dal ruolo fondamentale di assessore al bilancio e si dimentica delle famiglie marchigiane che in queste settimane vivono con tante preoccupazioni, in alcuni casi il dramma, la necessità di far fronte al pagamento di bollette del gas e dell'energia elettrica quattro volte superiori ai costi ordinari». Parole del consigliere regionale Pd Romano Carancini.

«Pensionati, famiglie numerose, persone meno abbienti e in genere nuclei familiari con redditi ISEE bassi sono stati lasciati soli dalla Regione Marche, privi di una scelta di sostegno finanziario, in occasione dell’assestamento di bilancio – atto molto importante che discuteremo in Consiglio regionale il prossimo giovedì 29 settembre- prosegue Carancini- con un emendamento di oltre 22 milioni di euro a mia prima firma e sottoscritto dall'intero gruppo del Partito Democratico abbiamo previsto che anche il Governo di questa Regione per i restanti mesi del 2022 si assuma il dovere sociale di testimoniare e distribuire somme alle famiglie con una previsione finanziaria.  È passata la comprensibile "sbornia" delle elezioni politiche e il nuovo giorno ci pone di fronte all'emergenza di non vedersi staccare l'energia elettrica ovvero di potersi riscaldare nell'inverno che verrà. Sembrerebbero azioni abituali e scontate, ma oggi non lo sono. Nel nostro impegno politico abbiamo il dovere di stare vicino a chi ha più difficoltà e di farlo subito. Sulle proposte del Partito Democratico ci aspettiamo che all'indifferenza dell’assessore Guido Castelli si sostituisca la sensibilità del Presidente Francesco Acquaroli».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carancini (Pd): «Castelli scappa da Regione e si dimentica delle famiglie marchigiane»

AnconaToday è in caricamento