Elezioni europee, il PD punta all'innovazione e schiera la giovane Manuela Bora

Tra le priorità della candidata ci sono crescita, occupazione e "riportare le Marche in Europa ponendo al centro della discussione la politica industriale". Comi: "Manuela incarna innovazione, competenza e merito"

Manuela Bora

La scelta del Partito democratico di candidare una donna alle elezioni europee del prossimo 25 maggio non ha nulla a che vedere con il modello Renzi. «La scelta è avvenuta in assoluta autonomia, anche prima del premier». Ci tengono a precisarlo i rappresentanti marchigiani del PD che hanno presentato ufficialmente la  giovane candidata. Manuela Bora, 28 anni di Monte San Vito, sposata, laureata alla Bocconi in Diritto Internazionale, è stata per 5 anni consigliere comunale, presidente della commissione bilancio.

«Vorrei portare le Marche in Europa, farmi portavoce a Bruxelles della nostra regione. Le Marche sono tra le più manifatturiere in Italia e vorrei portare al centro della discussione la politica industriale» dichiara Bora. Crescita e occupazione sono le altre priorità della giovane.

 «Alle Marche serviva esprimere il più possibile l'idea di futuro, di innovazione, di competenza e di merito. Manuela Bora  rappresenta al meglio questo insieme di elementi. Una donna, un giovane perché crediamo che nell'Europa del futuro serva soprattutto la presenza dei giovani, coloro ai quali dobbiamo dedicare il futuro- spiega il segretario regionale del Partito democratico Francesco Comi-. Il nostro obiettivo è di tornare ad essere il primo partito delle Marche».

Presenti alla presentazione anche Gianluca Fioretti, vice segretario marchigiano del PD, il segretario provinciale Eliana Maiolini, il commissario straordinario della Provincia Patrizia Casagrande e l'ex assessore comunale Michele Brisighelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento