Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica Jesi

Rifiuti al sapor di camomilla, Rifondazione Comunista attacca Legambiente

Rifondazione Comunista prende posizione sulla questione del biodigestore di rifiuti e con una nota durissima punta il dito contro Legambiente

Rifondazione Comunista attacca Legambiente e lo fa sulla questione del biodigestore di Jesi. “Ancora una volta Legamabiente ci sorprende in negativo- si legge in una nota stampa firmata dalla federazione di Ancona- silente su tante, troppe questioni ambientali  che riguardano il territorio della Provincia di Ancona, quando prende parola lo fa per “tranquillizzare”, usando un’autorevolezza acquisita in altri tempi per sostenere scelte che invece meriterebbero, impegno occhiuto e spirito critico, aiuto alla partecipazione.  Ultimo caso la questione del “biodigestore “ da installare alla Coppetella di Jesi”.

“La natura dell’ impianto – prosegue al nota- l’impatto infrastrutturale, l’ubicazione , il contesto , consiglierebbero , prudenza, attenzione critica e soprattutto un ruolo attivo di incontro e sostegno a quei cittadini che si sono già mobilitati per capire e si impegnano per poter contribuire nella decisione. Al contrario l’associazione sceglie la modalità “camomilla”, l’atteggiamento da ninfa Eco delle ovvietà che a man bassa dispensa l’amministrazione jesina. Quindi dopo, il partenariato  con l’Api di Falconara, i peana alle magnifiche sorti del biodisel, l’assenza nella discussioni di piani importanti e di ristrutturazioni societarie pubbliche che dovrebbero gestire energia acqua rifiuti , Legamabiente trova  e rinnova la sua  ragion d’essere nel farsi foglia di fico di pessime scelte.  Capiamo anche da questo la triste parabola dei suoi ex presidenti passati come Chicco Testa dal no al nucleare all’ Enel, o Ermete Realacci, ospite d’ onore dei convegni di casapound".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti al sapor di camomilla, Rifondazione Comunista attacca Legambiente
AnconaToday è in caricamento