Bilancio regionale, Carloni (Lega): «E' privo di strategia, disastro della Giunta Ceriscioli»

Il consigliere del Carroccio ha attaccato duramente la relazione dell'assessore Cesetti durante il dibattito: «Cinque anni di governo sono stati un fallimento»

Mirco Carloni, consigliere regionale della Lega

«Questo bilancio è privo di una strategia per rilanciare l’economia marchigiana. La giunta regionale ha fallito in questi 5 anni di governo. La colpa più grande è aver cancellato la speranza per il futuro favorendo l’emigrazione dei giovani marchigiani verso le altre regioni». Con queste parole il consigliere regionale Mirco Carloni della Lega ha attaccato duramente la lunga relazione dell'assessore Cesetti durante il dibattito sul bilancio regionale.

«Quello che l'assessore Cesetti ha presentato come un bilancio trionfale, in realtà è una sommatoria di interventi privi di una strategia complessiva. La realtà economica delle Marche è peggiore rispetto a 5 anni fa. Le Marche oggi hanno un Pil pro capite più basso della media italiana, hanno il maggior tasso di mortalità delle imprese nei primi cinque anni di apertura, hanno un credit crunch tra i più alti d’Italia e soprattutto hanno uno spaventoso dato migratorio dei giovani che scelgono di lasciare le Marche dopo l’università. La Giunta Ceriscioli – incalza il consigliere regionale Mirco Carloni - in questi cinque anni non è stata capace di dare una prospettiva e di creare speranza per il futuro soprattutto verso le giovani generazioni. Ritengo che questa sia la responsabilità più grave di questa giunta».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«In questo bilancio vengono stanziati 8 milioni di euro sotto forma di aumento di capitale per l'interporto utilizzando la Svim, nonostante nel 2018 lo stato debitorio dello stesso abbia toccato la cifra record di 11.357.893 euro, in aumento di ulteriori 778.002 euro rispetto all'anno precedente - aggiunge Carloni -. In questo bilancio viene prorogato il consiglio di amministrazione di Erap per altri due anni, a dimostrazione di una volontà di occupare il potere. In questo bilancio, con una scelta difficilmente comprensibile e contro il volere dei cittadini e dei sindaci, tre comuni passeranno dall’area vasta di Ancona a quella di Macerata. Queste scelte dirigistiche sulla sanità, compiute senza l'accordo dei territori, fanno perdere la fiducia dei cittadini e fanno crescere la mobilità passiva verso le altre regioni. Questo bilancio – conclude il consigliere Carloni - è l’emblema del quinquennio fallimentare di questa giunta». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento