menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio, il Comune promette: “Nessun aumento di tasse e nessun taglio ai servizi”

Non ci saranno tagli lineari mentre il risparmio per le spesa corrente sarà di 3milioni di euro. Saranno aumentate le spese per i servizi sociali e le manutenzioni, ridotta la pressione fiscale

Niente tagli lineari, risparmi di spesa corrente per 3 milioni di euro, alcune spese saranno ridotte di parecchio e altre aumentate come quelle per i servizi sociali e nessun aumento di tasse. Il bilancio preventivo, messo a punto dall’Amministrazione, "all’insegna dei servizi per la collettività, dell’innovazione e dell’organizzazione", sarà presentato in consiglio a fine aprile o nella prima metà di maggio.
Il Comune dovrà fare i conti con una riduzione delle entrate a causa del cambiamento normativo che prevede minori trasferimenti dello Stato pari a 7,5 milioni di euro.

L'amministrazione punta a reperire fondi per circa 5.630.000 euro e all'efficientamento della macchina comunale che, unite al fondo di compensazione e a un taglio di spese di 3 milioni, andranno a coprire le mancate entrate.
Il primo passo da compiere è la riorganizzazione interna della macchina comunale in grado di rispondere in maniera più efficace alle esigenze dei cittadini. Ciò significa risparmio a medio e a lungo termine, ottimizzazione delle risorse, aumento dei servizi sul piano della qualità e quantità e riduzione delle spese. I tagli riguardano 3milioni di euro di spese strutturali, non i servizi, ma gli effetti di questa razionalizzazione saranno maggiormente visibili nel 2015.
La riduzione di spesa del costo del personale dipenderà dal turnover. La legge stabilisce che ogni 10 pensionamenti, ci possano essere 4 assunzioni.
Altra voce importante per la riduzione della spesa sono i vecchi mutui di cui il Comune si sta  liberando (-1.334.603€).  La riduzione della pubblica illuminazione permetterà di recuperare €150mila, sarà ridotto di €100mila il costo che il Comune paga sui fitti passivi, €115mila dalla riorganizzazione di mense e servizi educativi, 68mila euro dalle assicurazioni, 80mila euro dall'energia elettrica, 40mila euro dal riscaldamento e 30mila euro dalle spese per telefono.
La manovra della spesa non prevede tagli lineari e, pur nel regime di contenimento, alcuni capitoli di spesa vengono alimentati per far fronte alle esigenze della città come nel caso della spesa per i servizi sociali. Sono stati attirati finanziamenti esterni con cui si sono attivati nuovi servizi: ampliamento di Un tetto per  tutti, Casa di Demetra, Vouchers sociali.

Aumentano seppur di poco, i fondi per le manutenzioni mentre aumentano di + 1.500.295 le spese coperte dai finanziamenti esterni. Gli investimenti sono programmati in chiave pluriennale, con l'ausilio di fonti esterne.

Quest'anno gli investimenti con risorse del Comune saranno pari a 3milioni di euro e destinate alle manutenzioni delle strade, scuole Collodi, piazza Cavour e Pinacoteca. Questi ultimi due interventi godono anche di fondi esterni, come quello relativo alla Mole Vanvitelliana, la partecipazione a progetti europei come l'Area Vasta, Ufficio Intercomunale, Riqualificazione energetica.

In generale ci sarà una riduzione della pressione fiscale ma occorre evitare gli effetti regressivi del passaggio alla Tasi, fissata al 3,3 per mille sulle prime case, il che garantisce ai cittadini la presenza di detrazioni e di servizi adeguati. Sugli altri immobili non si applica la Tasi ma l'Imu, che rimane al 10,6 per mille.  
Il Comune introdurrà due tipi di detrazioni, tra loro indipendenti. «La prima garantisce al cittadino di non pagare oggi con la Tasi più di quanto avrebbe pagato con l'Imu al 6 per mille; la seconda riduce l'ammontare complessivo dell'imposta comunale unica (Iuc) in base all'Isee e ai componenti del nucleo familiare- spiega l'assessore al Bilancio, Fiorillo-. Tra gli obiettivi anche quello di evitare il più possibile che le imposte incidano sugli inquilini».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento