Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Un anno di mandato, il sindaco fa il bilancio: "Decisioni dopo anni di paralisi"

Per Valeria Mancinelli il bilancio è positivo. In conferenza stampa ha parlato delle sorti delle fondazioni teatrali, le varianti su dehors, sanità, ed ex Metropolitan, l'inizio dei lavori del Waterfront e non solo

Il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli

A un anno dall'inizio del mandato, il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli fa il suo personale bilancio di quanto l'amministrazione ha fatto finora e parla degli interventi programmati per il futuro. Per il sindaco il consuntivo è sicuramente positivo. «E’ stato un anno pieno di decisioni cioè di scelte fatte dopo che la città ha subito per anni e anni una fase di paralisi. Ad esempio la Fondazione Teatro Stabile: fermata l'emorragia, costituito un nuovo soggetto, risparmiato un milione di euro all'anno di costi. In questo modo è possibile continuare l'attività teatrale senza che il Comune affondi nei debiti- commenta la Mancinelli-. Fondazione Muse chiude il bilancio in utile. Quindi abbiamo messo un fermo sulle situazioni più critiche che erano state rilevate dalla Corte dei Conti in passato. Così come abbiamo gestito la messa in sicurezza del bilancio nonostante un debito di fuori bilancio di 1.800.000 euro comparso improvvisamente nell'agosto dell'anno scorso, un mese dopo che ci eravamo insediati».

L'elenco prosegue poi con la variante dell'ex Metropolitan, che consentirà – questo è l’auspicio – di sbloccare i lavori per la rinascita di un pezzo importante della città. Approvata e in vigore la variante alle destinazioni d'uso e le iniziative produttive e la variante agli immobili sanitari per il capitolo Salesi e la sanità anconetana. Importante poi, secondo il primo cittadino, “lo sblocco della questione Dehors con il pieno accordo degli operatori e della Sopraintendenza”.

Si è parlato anche di opere pubbliche come la galleria Risorgimento, Piazza Cavour e la Mole Vanvitelliana. «Abbiamo cominciato a costruire concretamente il futuro non a parlarne. Il progetto fronte mare ne è un esempio» dice il sindaco. Avviato anche il cantiere del Waterfront, con il progetto Ancona Open. Inoltre, ha riportato sempre la Mancinelli, è operativo l'ufficio intercomunale per la progettazione europea, sono in corso i progetti europei di area vasta ed è stato firmato l'accordo di partenariato con 39 comuni della provincia. Sul piatto anche il piano casa, i giochi della Macroregione, la riorganizzazione interna della macchina comunale e così via.

«Tutti questi risultati sono stati possibili grazie ad una maggioranza coesa in cui ciascuno svolge il suo ruolo con unità d'intenti, una Giunta unita che lavora in sinergia unendo le diverse competenze, un Sindaco che fa il Sindaco» afferma in conclusione Valeria Mancinelli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno di mandato, il sindaco fa il bilancio: "Decisioni dopo anni di paralisi"

AnconaToday è in caricamento