Bertolaso arriva nelle Marche, Marcozzi: «Abbiamo bisogno di lui per contrastare il contagio»

Così Jessica Marcozzi, capogruppo regionale di Forza Italia, sull'arrivo di Bertolaso nella nostra Regione

Jessica Marcozzi

«Bene ha fatto il presidente Ceriscioli a chiedere l’aiuto di Guido Bertolaso. In una situazione drammatica come quella che stiamo vivendo tutti insieme nelle Marche, la scelta del presidente Ceriscioli di chiamare il nostro Guido Bertolaso per impostare il lavoro per la realizzazione di una struttura dedicata alla terapia intensiva è la migliore che si potesse fare. Già lo scorso 10 Marzo, con l’istituzione da parte del premier Conte della ‘zona rossa’ in tutta Italia, il nostro vicepresidente Antonio Tajani aveva invitato il Governo ad affidare a Bertolaso l’incarico di commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus. Il Governo è rimasto sordo». Così Jessica Marcozzi, capogruppo regionale di Forza Italia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«E’ stato invece il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, ad affidare sapientemente questo incarico a Bertolaso, una figura di comprovata esperienza e di altissima professionalità. Ed ora anche Ceriscioli per le nostre Marche. Siamo sicuri che Guido Bertolaso saprà apportare quel quid in più che le Marche, come tutta Italia, oggi più che mai necessitano nella battaglia per contrastare il contagio da Covid19. Una Regione, la nostra, che sta registrando troppi decessi, troppi contagi, in cui i posti letto sono ormai tutti occupati. Servono tamponi, servono subito. E serve sottoporre immediatamente al test tutte le persone esposte al contagio, a partire dai medici, dai sanitari, anche extraospedalieri, dai volontari delle pubbliche assistenze, dalle forze dell’ordine, tamponi ai sintomatici, a coloro che escono dalla quarantena e a tutti quelli che sono stati a contatto con pazienti ‘positivi’ al Covid19». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • «Non faccio sesso da 2 anni», donna lo urla ed arrivano decine di persone

  • «Con quella mascherina nera non può votare»: avvocatessa respinta dal seggio

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Va a votare, viene presa a calci e pugni da uno sconosciuto: choc al seggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento