Bartoloni (Pdl): "La tensostruttura del Parco Gabbiano sta diventando un tabù"

Bartolini (Pdl): “Doveva essere il fiore all'occhiello per il quartiere di Torrette, ma grazie a questa amministrazione incapace, la tensostruttura al Parco Gabbiano sta diventando un vero e proprio tabù”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Doveva essere il fiore all'occhiello per il quartiere di Torrette, ma grazie a questa amministrazione incapace, la tensostruttura al Parco Gabbiano sta diventando un vero e proprio tabù.

Presentata e voluta in Circoscrizione dal sottoscritto e dal gruppo consiliare Pdl, votata da tantissimi anconetani nel 2009, rientrava nel Bilancio Partecipato delle Circoscrizioni; dopo una lunga attesa la tensostruttura fu inaugurata ufficialmente nel 2011, ma mai utilizzata da allora, per motivi ancora tutti da chiarire.

Il quartiere di Torrette, martoriato da anni da problemi di smog, spazi ridotti e cementificazione sconsiderata, sognava già una serie infinita di eventi, sagre, feste e divertimento da vivere tutti insieme in quel nuovo luogo di incontro e di svago, al centro di quella meravigliosa oasi verde che è il parco Gabbiano.

Ma il sogno dei torrettani ha avuto vita breve: è bastata la prima nevicata nel febbraio di quest'anno ad abbattere quasi completamente la struttura, evidentemente posata in opera in modo del tutto inadeguato per sopportare eventuali carichi.

Dalla nevicata dei primi di febbraio sono passati ormai più di due mesi, ma la struttura giace ancora nelle stesse condizioni, riversa su se stessa, transennata e abbandonata, proprio nel bel mezzo del parco dove centinaia di bambini e ragazzi giocano ogni giorno.

Ho interrogato il presidente Foresi durante il consiglio di venerdì 27 aprile, per conoscere realmente quale sarà il futuro della struttura, ma soprattutto sulla tempistica e sui costi; ma neppure il presidente Foresi è stato in grado di dare delle risposte precise ai miei dubbi.

E' evidente a questo punto che l'amministrazione comunale deve fare immediatamente chiarezza sulla situazione che è ormai divenuta vergognosa; una perizia non può durare due mesi e chissà quanto ancora! Bisogna sapere subito se ci sono le condizioni per rimettere in piedi la struttura, chi pagherà, se c'è un'assicurazione a garanzia di questi danni, quali sono le tempistiche per la sistemazione dell'opera e successivamente stilare una programmazione che restituisca al quartiere di Torrette ciò che finora è stato solamente promesso: la dignità.

Le parole non contano, oggi servono i fatti concreti; i torrettani si aspettano dall'amministrazione comunale un atto di serietà e di coerenza che può avvenire soltanto con la sistemazione della tensostruttura.

 

 

MATTEO BARTOLONI

Consigliere PDL II Circoscrizione Ancona

 

Torna su
AnconaToday è in caricamento