Politica

Bar, ristoranti ed estetiste, Leonardi (FdI): «Nelle Marche si riapra prima»

La consigliera regionale di Fratelli d'Italia, Elena Leonardi, presenta cosi' la mozione depositata negli uffici dell'Assemblea legislativa a sostegno di pubblici esercizi e attivita' che forniscono servizi alla persona

foto di repertorio

ANCONA - «Bar, ristoranti, parrucchiere, estetiste non vedono la luce fuori dal tunnel. La Regione deve intervenire subito con un provvedimento che consenta aperture anticipate». La consigliera regionale di Fratelli d'Italia, Elena Leonardi, presenta cosi' la mozione depositata negli uffici dell'Assemblea legislativa a sostegno di pubblici esercizi e attivita' che forniscono servizi alla persona, per cui il Governo ha previsto l'apertura al primo giugno. Leonardi ricorda quanto detto dalla Confcommercio Marche che ha stimato, con la riapertura a giugno, la chiusura di 2.300 imprese e la perdita di 21.000 posti di lavoro.

«La mozione presentata intende chiedere a Ceriscioli l'emissione di un'ordinanza che permetta un anticipo dell'apertura di attivita' rispetto al calendario fissato dal Governo Conte laddove le imprese soddisfano requisiti di distanziamento e sicurezza- dice Leonardi-. Chiedo inoltre che la giunta regionale si faccia carico delle richieste di bar, pub e ristoranti e si attivi nel portare avanti direttamente e nel confronto col Governo, le misure richieste per consentire a queste attivita' di riaprire e lavorare. Fra le richieste proposte il mantenimento della Cassa integrazione per i dipendenti ed il sussidio Inps per imprese, partite Iva e ditte individuali almeno fino al 31 dicembre e la reintroduzione dei voucher per prestazioni lavorative occasionali»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bar, ristoranti ed estetiste, Leonardi (FdI): «Nelle Marche si riapra prima»

AnconaToday è in caricamento