Bando Periferie, il sindaco commenta l'incontro con Conte: «La mobilitazione continua»

Così il primo cittadino di Ancona Valeria Mancinelli dopo l'incontro tra una delegazione di sindaci ed il premier Giuseppe Conte

“Mi attengo ai fatti, come al solito. Il primo fatto è che la prevista approvazione del decreto Milleproroghe, e dell’emendamento già passato al Senato, comporteranno l’eliminazione dei fondi per le periferie precedentemente assegnati a 96 comuni. Per noi sono i 12 milioni di euro per Archi e Palombella. E’ chiaro che di questo voto si assumono tutte la responsabilità gli onorevoli del Movimento 5 stelle del territorio e di quelli della Lega». Così il primo cittadino di Ancona Valeria Mancinelli dopo l'incontro tra una delegazione di sindaci ed il premier Giuseppe Conte. 

«Il secondo importantissimo fatto è la dichiarazione ufficiale del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha incontrato ieri sera una delegazione di sindaci guidata dal presidente dell’Anci De Caro. Conte  ha garantito che i fondi, distribuiti in tre anni, saranno riassegnati a tutti i Comuni che hanno progetti esecutivi e appaltabili. Lo strumento sarà uno stanziamento ad hoc, nel prossimo decreto di Governo, previsto a giorni. Questo risultato è il frutto di una mobilitazione generale dei cittadini, dei loro sindaci, delle associazioni di categoria e delle parti sociali, a cui il Governo non  poteva rimanere sordo. Senza una voce forte dai territori, il Governo non avrebbe cercato una strada. Ora mi aspetto la concretizzazione di quella dichiarazione del Presidente Conte a breve. Vigileremo, giorno per giorno. Il 19 settembre sarò presente al direttivo nazionale Anci a Roma, con tutti i sindaci, per coordinarci sulle azioni da portare avanti. Aspettiamo qualche giorno, ma attivamente. Continueremo con la mobilitazione generale fino a quando quei soldi non torneranno a casa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento