menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
il capogruppo dei 5 Stelle in Regione, Gianni Maggi

il capogruppo dei 5 Stelle in Regione, Gianni Maggi

Bando Periferie, Maggi (5 Stelle): «Bene il ritorno dei fondi ma ora si spendano bene»

Sullo sblocco dei fondi per riqualificare le periferie da parte del Governo Conte, arriva l'apprezzamento del capogruppo pentastellato in Regione

«Quando a settembre la Sindaca Mancinelli mi scrisse dicendomi di aver apprezzato la mia disponibilità ad intervenire in favore di Ancona, ho risposto che il recupero delle periferie degradate è un problema molto sentito da categorie, associazioni, sindacati, università, ma soprattutto da noi anconetani e in particolar modo dai cittadini di serie B che nelle periferie degradate ci vivono». Commenta così lo sblocco dei fondi destinati alla riqualificazione delle periferie, Gianni Maggi, capogruppo in consiglio regionale del Movimento 5 Stelle. Soldi con i quali il Comune di Ancona ha in progetto di dare nuova vita ai quartieri nord più degradati come Palombella e Archi.

«Avendo manifestato – prosegue Maggi - ancor prima che mi pervenisse la lettera, la mia perplessità per l'emendamento del Milleproroghe che tagliava in modo indiscriminato i fondi destinati alle periferie, mi sono adoperato a vari livelli, come capogruppo del Movimento 5 Stelle alla Regione e come anconetano, affinché si potessero recuperare quelle risorse così importanti per le città capoluogo delle Marche. Mi sono adoperato nella consapevolezza che la disponibilità di risorse per migliorare le città in cui viviamo con le nostre famiglie è più importante della contrapposizione politica con le amministrazioni che le governano. Un fondamentale principio istituzionale che per alcuni è difficile da comprendere. Per questo mi compiaccio che il Governo del Movimento 5 Stelle abbia fatte ritornare quelle risorse alle nostre città. Sta ora alle Amministrazioni comunali spenderle per il bene esclusivo di noi cittadini e ai consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle vigilare affinché ciò accada e, in caso contrario, proporre valide alternative per soddisfare quel bene comune».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento