menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sosta selvaggia e assenza di vigili urbani, Ballanti: «Anarchia urbana»

«Le corsie preferenziali dei bus, perno all’occhiello di ogni città con una mobilità sostenibile, sono state quasi interamente cancellate»

«Da anni ormai la concezione di una mobilità regolamentata e sostenibile non interessa all’Amministrazione comunale. Le corsie preferenziali dei bus, perno all’occhiello di ogni città con una mobilità sostenibile, sono state quasi interamente cancellate. Piazza Rosselli è invasa ad ogni ora del giorno dalle auto che di fatto rallentano e a volte bloccano il transito dei bus in uno snodo fondamentale per il trasporto pubblico. Ne fanno le spese gli utenti dei bus, i lavoratori di Conerobus i quali a volte sono stati anche presi a male parole da automobilisti arroganti». Così l'ex candidato al consiglio comunale Daniele Ballanti. 

«Le piazze più belle della città, della Repubblica, Dante Alighieri, San Francesco, Stracca, Senato e del Plebiscito, vicoli pedonali come via Bonda e degli Aranci, via della Loggia, Scalo Vittorio Emanuele II, solo per citare alcune zone centrali, sono letteralmente soffocate dalle auto violando ogni divieto, e diciamolo anche, educazione! La responsabilità? Innanzitutto dell’Amministrazione che ha letteralmente abbandonato la città all’anarchia urbana e ha cancellato ogni presenza dei vigili urbani fissi che una volta servivano a deterrenza delle infrazioni stradali. Sarebbe ora di ripensare a ripristinare un senso di legalità ormai scaduto e riportare i vigili urbani nelle zone più intasate e, allargando l’orizzonte, di dare priorità ai vari problemi quotidiani della città che non si cancellano con feste, festicciole e ruote panoramiche».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento