Politica

Baby gang, Fratelli d’Italia-An sulla sicurezza: «Problema non più rinviabile»

Per la destra dorica è un fatto grave, che vede come responsabili giovani vandali che da mesi tengono in scacco alcune zone del centro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

«L'aggressione all'uomo preso a bottigliate da due teppisti per aver difeso la suocera e una clochard in centro in pieno giorno - dice Angelo Eliantonio, Portavoce comunale FdI-AN - è la preoccupante conferma di quanto avevamo già denunciato tempo fa. Il problema legato alla sicurezza ad Ancona non è più rinviabile. I responsabili del grave episodio infatti, già noti alle forze dell'ordine per furto, droga, atti vandalici e lesioni, con tutta probabilità fanno parte di una delle baby gang che da mesi tengono in scacco alcune zone del centro della città e delle quali ci eravamo già occupati quando avevamo chiesto al sindaco Mancinelli di impegnarsi a sottoporre la questione all'attenzione del Comitato per l'ordine e la sicurezza in Prefettura per concordare con le massime autorità competenti strumenti efficaci di contrasto e di prevenzione.

Non vorremmo che l'amministrazione comunale continuasse a sottovalutare il problema, che è di difficile risoluzione in quanto avendo a che fare con minori non è semplice attivarsi con le procedure normalmente adoperate per i maggiorenni, per legge maggiormente responsabili dal punto di vista penale. Inoltre i luoghi del centro in cui agiscono sono conosciuti da tempo e Piazza Malatesta, teatro dell'aggressione e dove la situazione è ormai invivibile, è fra questi. Presidiare con maggiori controlli le ormai note zone sensibili è diventata una imprescindibile necessità».

Fratelli d'Italia Ancona

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby gang, Fratelli d’Italia-An sulla sicurezza: «Problema non più rinviabile»

AnconaToday è in caricamento