Mercato delle Erbe e dehors: la Celestini replica ai commercianti

L'asessore al commercio risponde alle accuse di immobilismo apparse oggi sulla stampa:"In arrivo 120 mila euro per gli operatori commerciali". Ma i dehors si devono spostare

L'assessore al Commercio Adriana Celestini

L’assessore Adriana Celestini, non ci sta a farsi mettere sulla graticola dai commercianti, e risponde punto su punto in un articolato comunicato stampa.
Il titolare della delega al commercio era finita nell'occhio del ciclone per il malcontento degli esercenti anconetani, che sulle pagine dei principali quotidiani della città si sono lamentati “dell’immobilismo dell’amministrazione comunale rispetto ai problemi che in questo periodo possono pesare sugli operatori commerciali”.

Replica la Celestini:
“L’Amministrazione comunale […] tra le altre cose – consapevole dei problemi degli operatori dei quartieri Piano S.Lazzaro e  Guasco san Pietro-   ha messo in campo un bando per contributi pari a 120.000,00 euro complessivi da dividere tra gli operatori e la giunta si è presa l’incarico di coprire l’importo di tale bando  con la prima alienazione di immobile  effettuata.
 L’assessore al Patrimonio sta cercando di attuale tale operazione in tempi brevi per onorare questo impegno.
Per quanto riguarda la questione dei dehors di Corso Mazzini, l’Amministrazione si è adoperata  affinché , nel rispetto di quanto richiesto dalla Soprintendenza  nonchè da cittadini e associazioni culturali che chiedono maggiore fruibilità della zona antistante la Fontana del Calamo,  si potesse tentate una mediazione  che non penalizzasse troppo gli operatori e permettesse quanto richiesto.

Venendo infine al Mercato della Erbe, è stata avviata una trasformazione per  cercare di rendere il mercato oltre che un’area agro-alimentare anche una zona di eventi  compatibili con la sua  vocazione tradizionale che servano a dare un impulso nuovo alle attività presenti.  
Tra le attività si segnala la manifestazione “Tipica” che verrà ospitata prossimamente al suo interno .”  

L’Amministrazione comunale – termina l’assessore sotterrando l’ascia di guerra – “è dalla parte delle associazioni di categoria ed è con loro per portare avanti ogni progettualità, confidando nella reciprocità”.

 

 

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento