rotate-mobile
Politica

Migranti in arrivo, le reazioni. Pd: «Ancona saprà essere accogliente», Fdi: «Profondo senso di accoglienza, siamo pronti»

Le reazioni della politica a poche ore dall’approdo nelle Marche delle navi Ocean Viking con a bordo 37 migranti e della Geo Barents con 73 migranti

ANCONA - «Le Marche sono pronte a confermare il proprio profondo senso di accoglienza nei confronti dei migranti che sbarcheranno tra stasera e domani alla banchina 22 del porto di Ancona. Un segno di attenzione nei confronti delle città del Sud della nostra Penisola che da troppi anni si sobbarcano questa emergenza a causa di Governi nazionali passati che si sono dimostrati disattenti e incapaci di far sentire la voce dell’Italia in Europa». Questo il commento del capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale, Carlo Ciccioli, e del consigliere regionale di FdI, Marco Ausili, a poche ore dall’approdo nelle Marche delle navi Ocean Viking con a bordo 37 migranti e della Geo Barents con 73 migranti.

«Dal Viminale si procederà successivamente alla suddivisione regionale nell’accoglienza dei 110 migranti complessivi. Quindi, solo alcuni resteranno nelle Marche. Siamo, comunque, pronti a livello di Regione a collaborare con i Comuni e le Prefetture, per l’accoglienza. Detto ciò sposiamo in pieno la linea del Governo Meloni che, dal suo insediamento, sta chiedendo a gran voce che l’Europa tutta cambi atteggiamento nei confronti del fenomeno dell’immigrazione. Fermo restando la priorità della vita umana, tutti devono essere salvati, il Paese di primo approdo non può e non deve essere lasciato solo. È il caso dell’Italia, ma anche di Grecia, Malta e Spagna. A differenza degli ultimi decenni, con una piccola parentesi, i Governi italiani che si sono succeduti si sono dimostrati incapaci di far valere le nostre ragioni. Il risultato finale è stato un ingolfamento dei nostri centri di prima accoglienza, distribuiti lungo la Penisola, e un sostanziale isolamento dell’Italia a livello europeo. Con Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia al Governo stiamo lavorando, tutti, perché la tanto decantata sussidiarietà europea diventi una realtà. Inoltre, si sta operando affinché le Ong – alcune svolgono un meritorio e innegabile servizio – non finiscano a giocare di sponda con i trafficanti di essere umani che, al contrario, devono essere fermati a qualsiasi costo».

Il Pd

«Siamo sicuri che Ancona e le Marche sapranno tenere fede ai valori della solidarietà che da sempre le contraddistinguono, accogliendo nel migliore dei modi le persone che tra questa sera e mercoledì sbarcheranno dalle navi Ocean Viking e Geo Barents. Vigileremo attentamente che tali procedure siano svolte non solo nel pieno rispetto delle normative vigenti, ma anche con la necessaria umanità che meritano queste donne e questi uomini, tra cui decine di minori, vittime di indicibili sofferenze perpetrate ai loro danni prima di essere salvati a largo delle coste libiche». A dirlo è una nota del gruppo regionale del Partito Democratico, che poi criticano aspramente il governo Meloni.

«Quelle sofferenze – attaccano i dem - sono state gratuitamente prolungate e amplificate dal governo Meloni con la decisione di far percorrere altri migliaia di chilometri alle navi di Sos Méditeranée e Medici Senza Frontiere per raggiungere il porto di Ancona, individuato dal ministro Piantedosi come primo porto sicuro. Una scelta priva di ogni logica che esprime chiaramente l’obiettivo della destra italiana: dichiarare guerra alle Ong che salvano vite umane in mare, aumentando da un lato i costi del trasporto nel tentativo di rendere insostenibile la loro attività e, dall’altro, tenerle lontano il più possibile dalle zone di soccorso, limitando la loro presenza nel Mediterraneo, con il concreto rischio di lasciare in balia del mare altri naufraghi. Da parte nostra, prendiamo totalmente le distanze da questa politica di criminalizzazione delle Ong, che anzi ringraziamo per il prezioso lavoro che continuano a svolgere».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti in arrivo, le reazioni. Pd: «Ancona saprà essere accogliente», Fdi: «Profondo senso di accoglienza, siamo pronti»

AnconaToday è in caricamento