Area marina protetta, Bisonni: «Grave errore non istituirla»

Così l'ex vice presidente della Commissione ambiente Sandro Bisonni, che critica fortemente la scelta della maggioranza regionale di non precedere verso l'area marina protetta

Sandro Bisonni

ANCONA - «Che non ci si potesse aspettare nulla da parte di chi l'ambiente non sa nemmeno dove sta di casa era prevedibile, ma che ci fosse una totale cecità che porta a non comprendere come un'area protetta possa essere anche un'opportunità economica per il territorio, questo era meno scontato». Debutta così l'ex vice presidente della Commissione ambiente Sandro Bisonni, che critica fortemente la scelta della maggioranza regionale di non precedere verso l'area marina protetta.

«In questi giorni – prosegue Bisonni - ne abbiamo sentite di tutti i colori, prima fra tutte il falso mito che l'istituzione dell'area marina protetta comporterebbe chissà quali vincoli, fatto molto più mitizzato che reale. In verità l'area marina protetta rappresenterebbe semplicemente una grande opportunità economica e di sviluppo per tutti gli operatori del settore considerando che gli attuali flussi turistici sono particolarmente sensibili ed attratti dalle zone ad elevata sostenibilità ambientale. Ricordo le lunghe battaglie sostenute dal sottoscritto e da altri in sede di Commissione ambiente per giungere a tale risultato, un lungo lavoro fatto di mediazioni, di consultazioni con i Sindaci e di interlocuzione con il Ministero. Questa maggioranza – conclude Bisonni – con questa vergognosa bocciatura non solo cestina tutto il lavoro svolto dalla precedente Commissione ma dà anche uno schiaffo alla tutela ambientale, al turismo sostenibile e a tutti gli operatori economici che dalla istituzione di questa area ne avrebbero colto un opportunità di sviluppo e di crescita; così mentre il mondo cammina verso l'economia verde le Marche, per colpa di questa maggioranza, rimangono ferme alla preistoria».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento