menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comune, il sindaco Gramillano annuncia le dimissioni: "Il 27 dicembre me ne vado"

Nel corso del Consiglio Comunale di ieri il sindaco di Ancona Fiorello Gramillano ha annunciato le sue dimissioni per il 27 dicembre prossimo. La città al voto in primavera

Dopo un tira e molla che prosegue da mesi a quanto pare la crisi politica che attanaglia il capoluogo è sfociata nella sua inevitabile conclusione: nel corso del Consiglio Comunale di ieri il sindaco di Ancona Fiorello Gramillano ha annunciato le sue dimissioni per il 27 dicembre prossimo. Ora la strada è aperta per il voto del nuovo sindaco nella prossima primavera.

I FATTI. Natale, Santo Stefano e poi le dimissioni del sindaco Fiorello Gramillano il 27 Dicembre. E' stato lui ad annunciarle durante la seduta pomeridiana del Consiglio Comunale. La situazione si era fatta pesante perché, a parte gli 8 "fedelissimi" consiglieri comunali, aveva ormai tutti contro, il partito in primis.

"Dimissioni irrevocabili" avrebbe detto al microfono della sua postazione in Consiglio, anche se in realtà non esistono dimissioni irrevocabili perché la legge prevede comunque 20 giorni per il ritiro. Ma il sindaco Gramillano ha detto di dare la sua parola da galantuomo e utilizzerà quei 20 giorni in cui potrebbe ripensarci per lavorare sugli ultimi atti che interessano il Comune. Intanto la minoranza del Pdl ha ritirato oggi tutti gli emendamenti all'assestamento di Bilancio, aprendo la via per l'approvazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento