Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Tassisti "Ciceroni", la corsa in taxi diventa un piacevole tour alla scoperta della città

Un corso di formazione per i tassisti anconetani che li trasformerà in promotori turistici. Conosceranno la storia della città e i siti archeologici, tanto che dovranno partecipare ad una visita guidata al Museo Archeologico e gli itinerari del gusto

"Cosa c'è da vedere ad Ancona?" I tassisti anconetani faranno da "Ciceroni" ai turisti e promuoveranno il territorio. La corsa in taxi diventa un piacevole tour alla scoperta della città.  Prende il via ad Ancona un corso di formazione che coinvolgerà tutti i 32 tassisti anconetani e li preparerà ad essere dei promotori turistici del territorio. L'iniziativa è promossa della Confartigianato Taxi, con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo del Comune di Ancona. E' la prima operazione con queste caratteristiche in Italia.

Il corso prevede tre incontri con docenti qualificati quali il funzionario del servizio Turismo Sergio Sparapani e lo storico del territorio Claudio Bruschi, il vice Direttore del Museo Archeologico delle Marche Nicoletta Frapiccini e l'esperta di enogastronomia e circuiti commerciali Daniela Larice. Ai 32 tassisti sarà spiegata la storia della città e i principali siti archeologici. Previsti all’interno del percorso formativo anche una visita guidata al Museo Archeologico e “gli itinerari del gusto” tra i prodotti tipici del territorio anconetano e della Provincia. Per chi arriva in città i tassisti sono un punto di riferimento importante, spesso il primo contatto, il biglietto da visita.

«L'attenzione all'ospitalità deve essere presente in tutti coloro che operano nel territorio.  I conducenti di taxi rappresentano il front line con i visitatori.  L'Amministrazione ha dato il suo pieno appoggio al corso, convinta dell'occasione di crescita che costituisce» commenta Paolo Marasca, assessore al Turismo e alla Cultura. «Questo corso di formazione nasce per rispondere alle esigenze dei tassisti. Bisogna essere preparati su tutte le opportunità che il territorio offre: dall'enogastronomia ai principali siti archeologici, ai monumenti, alle bellezze, alle particolarità della città- afferma  Gilberto Gasparoni, Segretario Confartigianato Taxi Marche-. Questo corso porterà la categoria dei tassisti a conoscere le particolarità non solo di Ancona ma anche della riviera del Conero, le Grotte di Frasassi, i principali eventi che ci sono nella regione e molto altro ancora. Un'opportunità per far crescere il tipo di servizio erogato e soprattutto cogliere al meglio le bellezze che il territorio può offrire a tutti i turisti».

 «Da tempo proponiamo ai turisti  itinerari alla scoperta della città e del territorio.  Il tassista si pone già naturalmente come un informatore dell'utenza e cerca di accogliere al meglio i visitatori, trasformando la corsa in taxi in un giro turistico e promuovere così il territorio. E' un compito che ci sta molto a cuore» sottolinea Benito Borioni,  Presidente Confartigianato Taxi Marche. Il servizio sarà integrato con Rfi e Conerobus. Vengono proposti 3 itinerari con tariffe esposte: giro in città, Portonovo-Loreto, Urbino e Grotte di Frasassi. Sono quasi 400 gli artigiani che tutti i giorni operano nel trasferimento delle persone e nel proporre ai turisti che soggiornano o transitano sulla nostra regione le eccellenze delle Marche, 100 i tassisti operanti nella Provincia e 32 nel Comune di Ancona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassisti "Ciceroni", la corsa in taxi diventa un piacevole tour alla scoperta della città

AnconaToday è in caricamento