menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Estate alle porte, Italo d'Angelo: «Bandiera nera per il litorale anconetano»

«L'Amministrazione comunale, quale campagna contro lo sversamento delle acque reflue, ha scelto di continuare nello stesso programma degli altri anni, ovvero vietare la balneazione»

«Inizia anche quest'anno il purgatorio per gli operatori balneari di Ancona e Torrette. L'Amministrazione comunale, quale campagna contro lo sversamento delle acque reflue, ha scelto di continuare nello stesso programma degli altri anni, ovvero vietare la balneazione». Così Italo D'Angelo, consigliere per La Tua Ancona.

«Ma i progetti che erano stati illustrati nella vecchia sala del Consiglio Comunale dai Sindaci di Ancona e Falconara l'anno scorso - continua - se non per risolvere il problema ( i costi sono ovviamente ingenti ) almeno per attuare interventi  a favore degli operatori che fine hanno fatto? La stagione balneare inizia purtroppo male. Chiediamo alla Giunta che convochi al più presto gli operatori ed i Capi Gruppo per illustrare quali sono le misure  che intendono adottare a  favore di un settore che è già in crisi per l'alta tassazione e per il clima di povertà che si respira in Italia che consiglia ai pochi  che se lo possono permettere  di fare vacanze sempre più corte».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento