Sede CasaPound, Altra Idea chiama la mobilitazione popolare

La prossima inaugurazione della sede del partito di ultradestra finisce al centro della polemica politica. Altra Idea invoca le istituzioni e chiama la mobilitazione

Francesco Rubini, consigliere comunale Altra Idea

Fa discutere la prossima apertura di una sede CasaPound nel capoluogo dorico e Altra Idea di Città interviene invocando la magistratura e la mobilitazione popolare. “Apprendiamo dai giornali e dai social network che il partito di ultradestra CasaPound ha intenzione di aprire una sede ad Ancona e che il 6 ottobre arriverà il Segretario Nazionale Simone Di Stefano- sostiene Altra Idea in una nota- Come già nel febbraio scorso, quando CasaPound ha tenuto una conferenza a Palazzo Camerata, gli aderenti ad Altra Idea di Città si opporranno fermamente alla presenza di questo partito che, a forza di aggressioni, ferimenti e minacce, propugna “il fascismo del terzo millennio. La propaganda fascista, esplicita nei proclami e nelle manifestazioni di CasaPound, è contraria alla Costituzione e alimentarla genera fortissime tensioni che minacciano la pace sociale che regna nel capoluogo marchigiano. L’antifascismo, che è fondamento della nostra Repubblica e della Costituzione che la regola, impedisce ai cittadini italiani di accettare che formazioni politiche che al fascismo si richiamano abbiano la possibilità di fare apologia del fascismo”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altra Idea chiama quindi le istituzioni e non solo: “In attesa che intervenga la magistratura e gli altri poteri legittimati, in seguito alle numerosissime denunce formali, per impedire le azioni apologetiche di questo gruppo di ultradestra, Altra Idea di Città invita tutte le forze democratiche e antifasciste della città ad una mobilitazione popolare. Il capoluogo dorico, figlio della resistenza partigiana, non può permettere un tale scempio”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

  • Accoltellato in strada mentre cammina, i carabinieri danno la caccia a 2 uomini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento