menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Provincia blindata, Mastrovincenzo attacca Acquaroli: «Chiusura fake e giunta incapace»

È il duro commento del consigliere regionale, Antonio Mastrovincenzo (Pd), nei confronti dell'ordinanza regionale in vigore da stamattina alle 8

ANCONA - «L'ordinanza del presidente Acquaroli non chiude un bel niente». È il duro commento del consigliere regionale, Antonio Mastrovincenzo (Pd), nei confronti dell'ordinanza regionale in vigore da stamattina alle 8 (fino a sabato 20 febbraio alle 24) con cui gli spostamenti da e per la provincia di Ancona sono consentiti solo per motivi di lavoro, salute e necessità.

«In realtà non chiude un bel niente perchè all'interno del territorio provinciale tutto rimane aperto, si può entrare e uscire dai 'confini' per lavoro e per necessita'- scrive l'ex presidente dell'Assemblea legislativa-. Acquaroli lascia ai sindaci la possibilita' di misure più restrittive e intanto aspetta che il Governo prenda decisioni più dure. Un provvedimento pilatesco, inutile, di finta facciata, che dimostra ancora una volta l'incapacità della giunta a gestire questa difficilissima situazione. E intanto contagi e ricoveri nelle terapie intensive aumentano in modo preoccupante».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento