rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Politica

Porto, Area Marina Protetta, inquinamento e mobilità sostenibile accendono il primo confronto fra i candidati sindaco

L'incontro è stato irganizzato dalle associazioni ambientaliste anconetane. Presenti 5 candidati su 6, unico assente Battino di Ripartiamo dai Giovani

ANCONA- Il primo confronto tra i candidati sindaco è andato in scena al Teatrino San Cosma. Presenti cinque dei sei sfidanti, unico assente Marco Battino di Ripartiamo dai Giovani. Porto, Area Marina Protetta, Piano Inquinamento Atmosferico, mobilità sostenibile e verde sono i temi su cui si sono confrontati i candidati sindaco Roberto Rubegni, Europa Verde, Francesco Rubini, Altra Idea di Città, Daniele Silvetti, centrodestra, Ida Simonella, centrosinistra, e Enrico Sparapani, Movimento 5 Stelle. L’incontro, moderato dal vicepresidente di Italia Nostra Maurizio Sebastiani, è stato organizzato dalle associazioni ambientaliste Italia Nostra Ancona, Comitato Porto Storico Ancona, Ankon Nostra, No Fumo, Portonovo Per Tutti, Salviamo il Paesaggio e Mezzavalle Libera. Toni pacati, nessuno scontro accesso. Non sono però mancate critiche alla Simonella, per due mandati nella Giunta Mancinelli nella veste di assessore al Porto, che ha dovuto difendere e spiegare l’operato dell’amministrazione uscente. A lanciare le stoccate è stato soprattutto Rubini che, seduto da 10 anni sui banchi dell’opposizione, ha rimarcato più volte come in Consiglio non siano mai state approvate dalla maggioranza mozioni relative ai temi ambientali. Le richieste avanzate dalle associazioni ambientaliste nei giorni scorsi trovano terreno fertile nei programmi elettorali di AIC, M5S ed Europa Verde, mentre, ad esempio sulla questione dell’istituzione dell’Area Marina Protetta, Silvetti e Simonella continuano a ribadire il loro “No”. «Troppo antropizzata l’area del Conero per istituire l’area protetta» è il pensiero più o meno comune dei candidati di centrodestra e centrosinistra. Pienamente favorevoli alla sua istituzione Europa Verde, Altra Idea di Città e Movimento 5 Stelle. «L’Area Marina Protetta è un’opportunità, non un costo. Dispiace che non sia mai stato indetto un referendum per far decidere i cittadini su questa possibilità- sottolinea il candidato sindaco di Europa Verde Roberto Rubegni-. Tra poco dall’Europa arriveranno le sanzioni per non averla istituita». «L’Area Marina protetta porterà un turismo sostenibile» afferma Rubini.

Altra domanda ha riguardato il PIA, il Piano Inquinamento Atmosferico, condotto dal Prof. Bonifazi. Secondo tutti i candidati è urgente abbassare i livelli di inquinamento in città e proseguire con gli studi. Per il candidato dei 5Stelle Sparapani e per il candidato di AIC Rubini «servono più centraline di controllo della qualità dell’aria». Tema scottante quello delle banchine del porto, in particolare quella del Molo Clementino destinato all’attracco delle grandi navi da crociera. Il candidato sindaco del centrodestra si è detto favorevole alle crociere, quindi «sì alla penisola e allo spostamento del porto commerciale alla Banchina Marche». «Ci vorranno almeno 15 o 20 vent’anni per realizzarli» replica la Simonella. Favorevoli alla Banchina Marche AIC, M5S e Europa Verde che invece ribadiscono ancora una volta la loro contrarietà all’attracco delle grandi navi da crociera al Porto Antico. «Siamo d’accordo alla realizzazione della Banchina Marche in quanto è vicina all’uscita nord, mentre non è pensabile che le grandi navi attracchino al Porto Antico» è il pensiero di Sparapani. Per quanto riguarda la mobilità sostenibile, tutti favorevoli alla Ztl in centro e alla metropolitana di superficie, con la riapertura della stazione marittima, tranne la candidata del centrosinistra che punta invece sul completamento dell’anello filoviario, mentre «i parcheggi scambiatori al Verrocchio e in Piazza d’Armi permetteranno di lasciare le auto e muoversi con i mezzi pubblici». Infine, lo sviluppo di un piano cittadino del verde ha trovato tutti i candidati sindaco d’accordo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto, Area Marina Protetta, inquinamento e mobilità sostenibile accendono il primo confronto fra i candidati sindaco

AnconaToday è in caricamento