Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Privatizzazione Conerobus, il Pd tira il freno a mano

Per il sindaco Valeria Mancinelli non ci sono stati problemi e lei stessa ha valutato il testo presentato in aula mentre sono stati respinti i documenti di Francesco Rubini (Sel-Abc) e Daniele Berardinalli (Fi) che chiedevano un dietro front

La maggioranza tira il freno a mano sulla questione Conerobus. Ieri durante la sessione mattutina infatti è stato votato un documento con 21 voti a favore, tra cui i 3 dell'opposizione del gruppo "La tua Ancona". Un documento che guarda ad altri scenari perché chiede che si faccia pressione direttamente alla Regione per rinviare la gara che dovrà affidare il nuovo servizio pubblico di trasporto urbano. Insieme a questo chiede che si temporeggi, mantenendo l'azienda pubblica e, solo se sarà necessario, valutarne la vendita. Ma soprattutto che ogni proposta che riguarda la partecipata passi per il consiglio comunale. 

Per il sindaco Valeria Mancinelli non ci sono stati problemi e lei stessa ha valutato il testo presentato din aula perché, come ha detto lei stessa, va nella direzione del lavoro che si ata facendo insieme. Respinti i documenti di Francesco Rubini (Sel-Abc) e Daniele Berardinalli (Fi) che chiedevano alla giunta di escludere subito a priori la privatizzazione della Conerobus.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Privatizzazione Conerobus, il Pd tira il freno a mano

AnconaToday è in caricamento