menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ex Ipsia di via Curtatone

L'ex Ipsia di via Curtatone

Degrado urbano, Rubini (SEL-ABC): «L'ex Ipsia lasciata marcire»

Francesco Rubini. Il capogruppo di SEL-ABC ha manifestato il suo profondo rammarico per la situazione in cui versa l'ex Ipsia di via Curtatone. Il suo intervento integrale

«Uno dei tanti problemi che si lega al degrado urbano che affligge la città è quello legato all'abbandono del patrimonio pubblico inutilizzato». Ad affermarlo è Francesco Rubini. Il capogruppo di SEL-ABC ha manifestato il suo profondo rammarico per la situazione in cui versa l'ex Ipsia di via Curtatone, spiegando come ci sia una «lunga schiera di beni immobili colpevolmente abbandonati da parte delle amministrazioni pubbliche che si sono susseguite al governo del capoluogo». Secondo Rubini «una delle ultime vicende in ordine di tempo, ma non di gravità, riguarda l'ex IPSIA di Via Curtatone, un grande palazzo nel bel mezzo del centro di Ancona fino a qualche anno fa sede del noto istituto professionale.»

«Dopo il trasferimento della scuola nella nuova sede - continua Rubini- a parte un bel catenaccio nella porta di ingresso, nulla è stato fatto per rigenerare e valorizzare l'immobile che oggi, dopo anni di totale abbandono, si presente come un grande rottame. Interi spazi e arredi sono stati lasciati marcire e sono inevitabilmente diventati vittime di teppismo e sporcizia. L'ennesimo bene comune è stato dunque lasciato ammalorare proprio mentre la città chiede a gran voce muovi spazi sociali e aggregativi. Un ossimoro ogni giorno più difficile da tollerare, ma sicuramente, a breve, arriverà qualche politico illuminato, presumibilmente del PD, a dirci che bisognerà vendere anche questo immobile al privato di turno così da privare la città dell'ennesimo potenziale contenitore sociale. Ovviamente non prima di averlo ridotto allo stato di abbandono».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento