rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Politica

Daniela Diomedi fuori dai 5 Stelle: «Il mio impegno civico proseguirà». Enrico Sparapani è il candidato sindaco del Movimento

Appresa dalla stampa la notizia di essere fuori dal Movimento insieme al collega Andrea Vecchietti, la consigliera comunale ha voluto fare chiarezza sulla vicenda

ANCONA- «Anche se sono stata defenestrata dal Movimento 5 Stelle il mio impegno civico rimane, continuerò a lottare per il bene dalla comunità lontano dai banchi del Consiglio comunale». Daniela Diomedi, consigliera del M5S, è pronta a salutare la politica. Appresa dalla stampa la notizia di essere fuori dal Movimento insieme al collega Andrea Vecchietti, ha voluto fare chiarezza sulla vicenda. «Non voglio fare polemica, ma precisare come stanno le cose. Non c’è stata alcuna consensualità nella decisione di lasciare il Movimento. In realtà siamo stati defenestrati senza alcun aperto confronto, la scelta è stata calata dall’alto». Nei giorni scorsi il coordinatore provinciale Sergio Romagnoli ha infatti dichiarato che «con loro (Diomedi e Vecchietti ndr) ci sono stati degli attriti e così abbiamo deciso consensualmente di scegliere strade diverse». Secondo la Diomedi la defenestrazione era nell’aria da qualche tempo, da quando cioè, è naufragata l’ipotesi di una coalizione con Altra Idea di Città e Verdi e quindi, di correre alle elezioni del 14-15 maggio con un candidato sindaco comune. «L’assemblea del Gruppo del M5S di Ancona aveva votato – a larga maggioranza – che in ipotesi di mancato accordo di coalizione, il candidato sindaco sarebbe stato Andrea Vecchietti, ma la decisione non è stata condivisa né dal coordinatore regionale né dal coordinatore provinciale- spiega Daniela Diomedi-. Mi dispiace molto. Se questo è stato deciso evidentemente c’è una gerarchia che prima non c’era. Per tanti anni abbiamo lavorato in autonomia, ora non è più così. Ne prendiamo atto. Il Movimento 5 Stelle era un movimento, non un partito. Sui territori non si è mai investito e quando lo si è fatto, è stato fatto male».

Per dieci anni seduta sui banchi dell'opposzione in Consiglio comunale rappresentando il Movimento, nel 2018 era stata scelta come candidata a sindaco ottenendo il 17% delle preferenze, Daniela Diomedi aveva già deciso di non ricandidarsi. «Ho fatto due mandati, ho esaurito il mio compito. In questo percorso io sono stata sempre corretta e sincera, coerente con i principi per cui sono stata eletta- dichiara-. Il mio impegno civico però proseguirà fuori dal Consiglio, se ce ne sarà bisogno continuerò a lottare proprio come ho sempre fatto». Accantonata l’ipotesi Vecchietti, salvo colpi di scena dell’ultimo minuto il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle sarà Enrico Sparapani, ingegnere anconetano di 50 anni. L’ufficialità dovrebbe arrivare domani, giovedì 23 marzo. Sparapani è il sesto candidato, con lui in corsa per la poltrona di sindaco ci sono Ida Simonella per il centrosinistra, Daniele Silvetti per il centrodestra, Francesco Rubini per Altra Idea di Città, Roberto Rubegni per i Verdi Marco Battino per Ripartiamo dai Giovani.

Sparapani-Enrico

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daniela Diomedi fuori dai 5 Stelle: «Il mio impegno civico proseguirà». Enrico Sparapani è il candidato sindaco del Movimento

AnconaToday è in caricamento